Una scossa di terremoto di magnitudo 3.5 è stata registrata oggi alle 13.04 in Trentino. A confermarlo l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. L'epicentro si trova a circa 4 chilometri da Ala, a una profondità di circa 12 chilometri. La scossa è stata registrata anche dai sismografi della Protezione civile della Regione Veneto e, come segnala l'assessore Bottacin, è stata avvertita anche in diversi territori veneti in particolare delle province di Vicenza e Verona. Nelle ore successive altre due scosse, entrambe di magnitudo 2.3, si sono verificate nella stessa zona ma questa volta non sono state avvertite dalla popolazione.

Come spiega il sito della Protezione Civile della Provincia Autonoma di Trento il territorio Trentino presenta valori di accelerazione compresi tra 0.025-0.050 e 0.150-0.175 g, ossia in un intervallo di valori medio-bassi. Non si tratta, quindi, di un'area sismicamente pericolosa benché confini con il Friuli Venezia Giulia, regione tra le più esposte d'Italia al rischio di fortissime scossa di terremoto.

Secondo la Protezione Civile "le zone sismicamente più pericolose sono quelle del Trentino meridionale ed orientale, poste rispettivamente in prossimità dell'area Gardesana-Lessinea e Feltrino-Bellunese".