Un tentativo di "spaccata" per portare via il bancomat all'agenzia di Trecastagni (nella provincia di Catania) del Credito Siciliano è stato sventato la notte scorsa dall'arrivo in piazza Guglielmo Marconi di alcune pattuglie dei carabinieri della locale stazione del nucleo radiomobile della compagnia di Acireale. I malviventi, secondo quanto ricostruito, sono fuggiti a bordo di un Suv che poi è risultato rubato a Roccalumera (Messina) cinque giorni fa. Davanti alla banca i ladri hanno invece abbandonato un escavatore tipo bobcat e un autocarro Iveco, che sarebbero dovuti servire, dopo la cosiddetta "spaccata", a scardinare la cassaforte e a portarla via. L'escavatore e l'autocarro utilizzati dai ladri erano stati trafugati poche ore prima da un deposito di una ditta edile di Gravina di Catania.

I carabinieri arrivati sul posto hanno messo in fuga i malviventi – Sul posto a Trecastagni sono intervenuti gli specialisti della sezione investigazioni scientifiche del reparto operativo del comando provinciale di Catania per acquisire impronte e tracce utili alle indagini e rintracciare i malviventi in fuga. Il tentativo di furto è avvenuto intorno alle quattro nella notte tra martedì e mercoledì. È stato un cittadino ad accorgersi di quanto stava accadendo e a chiamare i carabinieri che, arrivati sul posto a sirene spiegate, hanno messo in fuga i malviventi. Un episodio analogo si era verificato il 24 febbraio del 2018 presso lo stesso istituto di credito.