Una donna di 43 anni è morta dopo che una trave di cemento, su cui si era appesa per fare una foto, si è spezzata e le è caduta sulla testa. La tragedia è avvenuta in piazza Belvedere a Tirrenia, sul litorale pisano. La vittima è una donna di 43 anni, residente a Settimo Torinese. Il fatale incidente è avvenuto nella mattinata, quando la 43enne si era appesa con le braccia alla trave per farsi scattare una foto dal suo fidanzato. Ma la trave ha ceduto e l’ha colpita in pieno. Appena avvenuto l’incidente, il fidanzato della donna, residente a Firenze e in vacanza con lei a Tirrenia, ha subito chiamato i soccorsi, che sono però stati vani. Per la donna non c’è stata possibilità di salvezza.

L'incidente a Tirrenia: muore donna di 43 anni

L’incidente è avvenuto in un’area esterna di uno stabilimento balneare della zona. In quell’area si trovano alcuni cartelli che segnalano il divieto di accesso. Sul posto sono intervenuti, dopo l’incidente e la chiamata dei soccorsi, anche i carabinieri di Pisa che attendono le disposizioni del pm Giovanni Porpora: sarà lui a stabilire se sarà necessario o meno autorizzare l’autopsia sul corpo della donna.

La coppia era in vacanza per una giornata di mare

La coppia si trovava a Tirrenia per una giornata di mare. I due sarebbero entrati nel giardino delimitato da piante e siepi, riuscendo a fare ingresso dalla piazza adiacente, pur non essendo clienti dello stabilimento balneare. In quella zona, spiegano ancora i giornali locali, sono presenti alcune strutture che ricordano l’antica Roma. La 43enne si sarebbe aggrappata proprio a una trave di una di queste strutture, raffigurante un arco. Ma la trave ha ceduto e ha colpito la donna al collo e alla testa. Ad avvisare i familiari della vittima sono stati i carabinieri, intervenuti insieme ai soccorsi.