2.722 CONDIVISIONI
31 Agosto 2021
11:29

Torino: oggi lutto cittadino per i funerali di Aron, malore per la madre alla vista della bara

L’esplosione a causa di una fuga di gas martedì 24 agosto ha squarciato a metà una palazzina di strada Bramafame 42, alla periferia nord di Torino, e si è portata via la piccola vita di Aron Tila, 4 anni, morto schiacciato dai detriti. Oggi i funerali del piccolo, presente anche la sindaca Chiara Appendino.
A cura di Biagio Chiariello
2.722 CONDIVISIONI

Giornata di lutto cittadino, oggi martedì 31 agosto, a Torino in occasione dei funerali del piccolo Aron Tila deceduto in seguito al crollo della palazzina avvenuto alla periferia di Torino in via Bramafame. Alle esequie, nella chiesa di Sant’Antonio Abate, anche la partecipazione della sindaca Chiara Appendino, che si è fatta carico delle esequie, nei banchi accanto i
genitori di Aaron, la madre Nertila, che ha avuto un malore all'obitorio alla vista della bara, e il padre Genci. Per l'occasione sono state esposte le bandiere a mezz’asta sugli edifici comunali e degli Enti pubblici e privati, nonché sugli edifici scolastici di ogni ordine e grado e la sospensione delle manifestazioni musicali previste sulle pubbliche piazze per tutta la giornata. Al passaggio della bara sono stati liberati al vento dei palloncini azzurri e bianchi. "Viste le circostanze – si legge nell’ordinanza della prima cittadina – e in considerazione del generale sentimento di commozione e solidarietà suscitato e considerato che l’intera città, colpita da questa dolorosa notizia, partecipa al dolore dei familiari e intende manifestare in modo tangibile e solenne il cordoglio della Città".

Il parroco: "I nostri occhi sono pieni di lacrime"

"I nostri occhi sono pieni di lacrime". Questo il messaggio inviato dall'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia a don Luciano Tiso, il parroco che ha celebrato il rito funebre. "Anche io sono con voi – ha aggiunto Nosiglia – con queste povere parole che affido al vostro parroco, e con me c'e' tutta la chiesa Torino che non ha risposte al vostro dolore se non quelle della giustizia ma che
si sente unita a tutta la vostra comunità nel nome di Dio".

Il crollo della palazzina a Torino

Aron è morto sotto le macerie della palazzina di strada Bramafame 42, alla periferia nord del capoluogo piemontese, crollata per una sospetta fuga di gas che ha provocato un'esplosione. "È venuto giù tutto in un attimo, Aron era sul letto in camera che dormiva, io lo vedevo ma non potevo fare niente per raggiungerlo perché ero stata travolta da quello che è venuto giù ed ero bloccata", ha raccontato disperata, Nertila, 34 anni. "È venuto tutto giù in un attimo, non ho potuto fare niente", ripete la donna, salva solo perché era in cucina, protetta da un muro. Nertila e suo marito Genci (albanesi, che hanno altri due figli) si erano trasferiti dalla Campania per iniziare una nuova vita nel capoluogo piemontese.

2.722 CONDIVISIONI
L'ultimo saluto al piccolo Aron, morto a 4 anni sotto le macerie della palazzina di Torino
L'ultimo saluto al piccolo Aron, morto a 4 anni sotto le macerie della palazzina di Torino
1.399 di Videonews
I funerali di Alessandra Zorzin: il fidanzato piegato dal dolore e i pennarelli sulla bara
I funerali di Alessandra Zorzin: il fidanzato piegato dal dolore e i pennarelli sulla bara
Alessandra Zorzin, folla al funerale: per lei messaggi di addio scritti con i pennarelli sulla bara
Alessandra Zorzin, folla al funerale: per lei messaggi di addio scritti con i pennarelli sulla bara
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni