17 Dicembre 2019
11:36

Torino, investito l’uomo trovato nel fosso. Automobilista pensava di aver travolto un animale

È stato travolto e ucciso da un’auto l’uomo di 46 anni rinvenuto in un fossato dai carabinieri lunedì lungo la strada provinciale 193 tra Orbassano e Stupinigi (Torino). Individuato e denunciato il guidatore che ha investito la vittima: si tratta di un 65enne che pensava di aver travolto forse un animale.
A cura di Susanna Picone

L’uomo di quarantasei anni ritrovato nella mattinata di ieri, lunedì 16 dicembre, dai carabinieri in un fossato nel Torinese è stato investito e ucciso da un’auto. L’incidente mortale è avvenuto nel corso della notte precedente. La vittima è Alessandro Semeraro: l’uomo si era allontanato da Grugliasco domenica sera e i familiari ne avevano denunciato la scomparsa. L’investitore, un sessantacinquenne di Cumiana (Torino), dopo il ritrovamento del cadavere è stato rintracciato dagli investigatori dell'Arma e denunciato per omicidio stradale. Il corpo senza vita di Semeraro è stato ritrovato dai militari lungo la strada provinciale 193 tra Orbassano e Stupinigi, all'altezza del comune di Nichelino. Subito dopo l'incidente, il conducente dell’auto aveva chiamato i carabinieri dicendo che, mentre era alla guida della sua Citroen, aveva travolto "qualcosa, forse un animale", ma che, una volta sceso dall'auto, non aveva trovato nulla ed era andato via. C’è stato quindi un primo sopralluogo durante il quale però, a causa della scarsa luminosità della zona, non è stato trovato nulla – nessun animale né appunto il cadavere dell’uomo – e solo il giorno successivo il corpo del quarantaseienne è stato trovato dai carabinieri.

L'uomo morto a seguito di un trauma cranico – L'auto della vittima è stata ritrovata parcheggiata e chiusa a chiave poco distante dal luogo del ritrovamento del cadavere, con l’uomo che, per motivi ancora da accertare, sarebbe stato travolto mentre camminava a bordo strada. A quanto si apprende da una prima analisi medico-legale, la vittima è morta a seguito di un trauma cranico. Ora toccherà ai carabinieri ricostruire la dinamica dell'accaduto e all’autopsia stabilire se Semeraro sarebbe potuto essere salvato da un soccorso tempestivo.

Il mistero dell’uomo entrato in una grotta sull’Etna e mai più uscito: resti trovati 40 anni dopo
Il mistero dell’uomo entrato in una grotta sull’Etna e mai più uscito: resti trovati 40 anni dopo
Il mistero dell’uomo sull’Etna, entrato in una grotta e mai più uscito: resti trovati 40 anni dopo
Il mistero dell’uomo sull’Etna, entrato in una grotta e mai più uscito: resti trovati 40 anni dopo
34.327 di Videonews
Incidente a Bono, ruba l'auto del papà per fare un giro con gli amici: 14enne in coma
Incidente a Bono, ruba l'auto del papà per fare un giro con gli amici: 14enne in coma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni