27 Settembre 2017
11:45

Torino: denuncia rapina per coprire perdite al gioco, dipendente di sala scommesse scoperto

Il dipendente infedele aveva organizzato una finta rapina con l’amico ma è stato smascherato dalle telecamere di sorveglianza.
A cura di A. P.

Stare tutti i giorni a contatto con persone che giocano e scommettono probabilmente deve aver influenzato non poco la sua passione per le scommesse sportive, così un dipendente di una sala scommesse si è ritrovato a giocare sempre più spesso fino a realizzare ammanchi consistenti. Quando infine si è reso conto del danno ha pensato di metterci una pezza che però è risultata ancora più disastrosa e gli è costata anche una denuncia penale.

Protagonista della storia un dipendete infedele di una sala scommesse torinese che con l'aiuto di un suo amico ha messo in piedi una finta rapina al negozio. L'uomo ha chiamato il numero di emergenza della polizia, raccontando al telefono di essere stato appena rapinato da uno sconosciuto che aveva portato via un bottino di ben 15 mila euro. Gli agenti hanno fatto partire immediatamente le indagini e in poco tempo però si sono resi conto che le cose erano andate diversamente.

Dai filmati delle telecamere di sorveglianza, infatti,  si vedeva la presunta vittima chiacchierare tranquillamente con quello che doveva essere il rapinatore poco prima del colpo. Messo di fronte alle evidenze, l'uomo ha cominciato a mostrare numerose contraddizioni nel suo racconto e infine ha confessato che si era inventato tutto. Per lui e il suo complice è scattata la denuncia  per simulazione di reato e rapina in concorso

"Amazon ha sanzionato una dipendente perché è stata 20 minuti in bagno". La denuncia CGIL
"Amazon ha sanzionato una dipendente perché è stata 20 minuti in bagno". La denuncia CGIL
Torino, arrestato rapinatore seriale di farmacie: 12 colpi con tubi e spranghe di fortuna
Torino, arrestato rapinatore seriale di farmacie: 12 colpi con tubi e spranghe di fortuna
12 di antoizzo86
9 maggio, TV russa nel mirino degli hacker: nomi dei programmi cambiati con messaggi contro la guerra
9 maggio, TV russa nel mirino degli hacker: nomi dei programmi cambiati con messaggi contro la guerra
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni