368 CONDIVISIONI

Torino, accoltellato in fabbrica torna e lo licenziano: “Non può più lavorare per noi”

L’uomo fu aggredito da un collega affetto da schizofrenia alle spalle: il colpo subito ha provocato nel 44enne di Pinerolo un’invalidità del 16% per via di una lesione al midollo spinale. A causa di quella disabilità in fabbrica ora non ci sono mansioni adatte a lui.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Biagio Chiariello
368 CONDIVISIONI
Immagine

Era il 19 dicembre del 2022, Sanjay Mensa, operaio di 44 anni di Pinerolo, stava lavorando nella fabbrica Tama Aernova nel comune torinese, quando fu accoltellato alle spalle da un collega che soffre di schizofrenia.

Un gesto con gravissime conseguenze per l'uomo. Sia dal punto di vista della salute, sia da quello lavorativo. Al suo ritorno in fabbrica infatti, l’operaio ferito, padre di 4 figli, è stato anche licenziato: il colpo subito ha provocato in Sanjay un’invalidità del 16% per via di una lesione al midollo spinale.

E la sua azienda ha stabilito che per lui non ci sono più mansioni da svolgere, anche e soprattutto dal momento che non può sollevare carichi superiori ai 5 chili, oppure usare la scala.

 Ora l'azienda, per cui lavoro da 15 anni, che ha assunto il mio aggressore, con problemi psichici e con cui io non ho mai avuto da dire, che investe sul sociale, sta lasciando a casa un padre di famiglia con 4 figli perché "Le lesioni che ha riportato hanno provocato l’impossibilità di eseguire le mansioni e non ci sono altri compiti che lui potrà svolgere", lamenta il 44enne.

Mensa ha deciso di rivolgersi alla Cgil di Pinerolo per tutelare i suoi diritti. “Tutto risponde a quel principio che guarda solo al profitto e non alla risorsa umana – spiega Simona Petriello dell’ufficio vertenze della Cgil al Corriere -. Oggi Sanjay non serve più alla produzione. Riteniamo inaccettabile questo  comportamento. Tuteleremo la posizione di Sanjay Mensa”.

Per il 6 dicembre è stato fissato un incontro tra i legali di Sanjay Mensa e l’azienda, he si è riservata di commentare il caso solo per quella data.

368 CONDIVISIONI
Mohamed Toukabri morto nel cantiere Esselunga, il fratello: "Ogni giorno da Bergamo a Firenze per lavorare"
Mohamed Toukabri morto nel cantiere Esselunga, il fratello: "Ogni giorno da Bergamo a Firenze per lavorare"
Donna accoltellata nel garage a Bolzano, il marito della 61enne: "Non so se è stato nostro genero"
Donna accoltellata nel garage a Bolzano, il marito della 61enne: "Non so se è stato nostro genero"
Accoltellato a Terni chiede aiuto in gelateria, commerciante lo salva con la cinta: "L'ho visto nei film"
Accoltellato a Terni chiede aiuto in gelateria, commerciante lo salva con la cinta: "L'ho visto nei film"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views