Le notizie di un possibile trasferimento di testate nucleari dalla Turchia all'Italia presso a base aeronautica di Aviano "sono totalmente prive di fondamento". Così il Ministero della Difesa ha bollato come fake news le indiscrezioni che da alcune ore si erano fatte largo in Italia sulla possibilità dell'arrivo nel nostro Paese di armamenti nucleari statunitensi attualmente in Turchia. "In merito alle notizie apparse su alcuni organi di stampa relative al trasferimento di armamento nucleare dalla Turchia all'Italia, si rende noto che le stesse risultano totalmente prive di fondamento" si legge infatti in una breve nota diffusa dal Ministero della Difesa che aggiunge: "Si sottolinea inoltre che ogni aspetto relativo alla postura ‘nucleare' in seno alla Nato viene discusso collegialmente fra tutti i Paesi membri".

Il riferimento e alle voci che parlavano di un trasferimento ci circa cinquanta testate nucleari dalla base turca di Incirlik, in Anatolia, alla base Usaf di Aviano, in Friuli Venezia Giulia, a seguito della crescente tensione politica tra Washington e Ankara sul caso della guerra in Siria e il conseguente avvicinamento del Presidente turco Erdogan all'omologo russo Vladimir Putin. L'ipotesi era stata avanzata in un'intervista di un mese fa all'agenzia Bloomberg da un generale statunitense a riposo, l'ex vice comandante del comando europeo degli Stati Uniti, Charles "Chuck" F. Wald. L'alto ufficiale, parlando proprio dei rapporti tra gli Stati Uniti e la Turchia, trale altre cose aveva ventilato l'ipotesi del trasferimento delle bombe su suolo europeo.

"Idealmente la loro nuova destinazione dovrebbe essere sul suo europeo ed una possibilità potrebbe essere la base italiana di Aviano. Da un punto di vista logistico non ci sarebbero difficoltà" aveva spiegato Wald. Un semplice parere che però ha destato subito allarme nel nostro Paese, in particolare nella zona della base di Aviano dove tra l'altro sono già presenti testate nucleari statunitensi, spingendo il Ministero della Difesa a smentire ufficialmente ogni ipotesi in questo senso.