Trema ancora la terra nel Centro Italia. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ha diffuso le rilevazioni di tre diverse scosse di terremoto, a distanza di trentadue minuti esatta la prima dall’ultima, registrate nell’area di Norcia, in provincia di Perugia. La terza è stata la più forte. La profondità stimata è stata di circa 9.9 Km. Le rilevazioni dell’Ingv parlano di magnitudo 3.3. Le due precedenti erano invece di 2.1 e 2.7. La prima è stata registrata alle 20.04. La scossa è stata avvertita anche ad Ascoli e Teramo.

Prosegue dunque lo sciame sismico nel Centro Italia, in particolare a Norcia. Solo due giorni sempre nello stesso territorio era stato registrato un terremoto di magnitudo 3 sulla scala Richter, alle 7 e 22 minuti di lunedì 16 settembre, a una profondità di 10 chilometri. L'evento era stato localizzato dalla Sala Sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia di Roma. Subito dopo – nell'arco di venti minuti – ne erano state registrate altre tre di magnitudo rispettivamente 2.6, 2.2 e 2.0.