20 Dicembre 2021
13:21

Teresa Di Palma uccisa a Corato, ergastolo al figlio 54enne: “Era in casa al momento della morte”

Condannato all’ergastolo il figlio 54enne di Teresa Di Palma, la donna di 87 anni trovata morta nella sua abitazione di Corato nel giugno del 2017. Secondo le indagini, sarebbe stata soffocata con un cuscino.
A cura di Gabriella Mazzeo
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Si è concluso nella giornata di venerdì 17 dicembre il processo di primo grado per l'omicidio dell'87enne Teresa di Palma. La donna fu trovata morta nella sua abitazione di via Marzabotto nel giugno del 2017. A dare l'allarme furono i due figli dell'87enne. Adesso i giudici hanno condannato all'ergastolo il figlio 54enne della vittima. Dai primi rilievi non erano emersi segni di aggressione sul corpo dell'87enne ma in seguito ad accertamenti più attenti, la Procura di Trani ha disposto il sequestro dell'appartamento con conseguente esame autoptico della donna. Le indagini hanno sottolineato una serie di lesioni sul volto dell'87enne compatibili con un soffocamento. La prima ricostruzione dei fatti aveva confermato che Di Palma era stata uccisa con un cuscino sul volto. Dopo circa due anni di indagini portate avanti anche con accertamenti tecnici altamente specializzati come la perizia genetica per l'estrapolazione dei profili del dna sul cuscino e sulle lenzuola della vittima, il figlio 54enne è stato iscritto al registro degli indagati con l'accusa di omicidio volontario.

Diversi elementi sono risultati determinanti per la condanna all'ergastolo. In particolare la perizia tecnica del medico legale del Policlinico di Bari: davanti alla Corte d'Assise, il professionista ha ristretto l'orario del decesso tra le 20.30 e le 22.30 del 10 giugno 2017. Secondo ulteriori accertamenti compiuti sui tabulati telefonici e sul gps dell'auto del figlio dell'anziana, l'uomo sarebbe stato sul luogo del delitto proprio in quelle ore.

L'omicidio e l'allarme ai soccorsi

I due figli della donna avevano allertato i soccorsi nella giornata dell'11 giugno raccontando agli inquirenti di non essere riusciti a mettersi in contatto con l'anziana madre 87enne. Sulle tracce del cuscino della vittima sono state rilevate tracce di sangue poi oggetto di ulteriori indagini. Ad insospettire le forze dell'ordine fin da subito, il fatto che in casa dell'87enne non mancasse nulla.

Livorno, madre e figlia muoiono a 5 ore di distanza: una di Covid, l’altra di cancro
Livorno, madre e figlia muoiono a 5 ore di distanza: una di Covid, l’altra di cancro
Badanti uccisi a Siracusa, Riccioli condannato all’ergastolo: “Assassinati per vendetta”
Badanti uccisi a Siracusa, Riccioli condannato all’ergastolo: “Assassinati per vendetta”
Uccise la compagna con 11 coltellate perché voleva lasciarlo: confermato ergastolo per Roland Bushi
Uccise la compagna con 11 coltellate perché voleva lasciarlo: confermato ergastolo per Roland Bushi
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni