È di un morto e due feriti il bilancio di un drammatico incidente avvenuto oggi sulla Pulsano mare, in provincia di Taranto. Un 26enne, alla guida della Fiat Punto di proprietà del padre, ha investito un pedone ed è fuggito senza fermarsi a soccorrere il ferito. Nella fuga, si è poi scontrato con una Yamaha R1, moto di grossa cilindrata. In sella si trovava William Russo, un giovane di 22 anni che ha avuto la peggio. L'altro ragazzo che era sul sellino è rimasto gravemente ferito. Allo scontro mortale ne è seguito un altro con una seconda auto, proveniente dall’opposto senso di marcia e condotta da un 22enne sempre di Pulsano, rimasto illeso.

L’investitore, rintracciato dai Carabinieri sul luogo del 2° incidente, è stato quindi condotto presso il medesimo nosocomio per essere sottoposto ad accertamenti tossicologici ed alcolemici. Dovrà rispondere di omicidio stradale. Il pedone e il passeggero della moto sono ricoverati in prognosi riservata all'ospedale "Santissima Annunziata" di Taranto. Sul luogo della tragedia, per i rilievi finalizzati a ricostruire la dinamica del sinistro, sono intervenuti i militari della locale Stazione CC e del Nor – Sezione Radiomobile della Compagnia CC di Manduria. La salma di William Russo, su disposizione dell’A.G., è stata traslata presso obitorio dell’Ospedale “SS. Annunziata” di Taranto a disposizione del medico legale, mentre i veicoli sono stati sottoposti a sequestro penale ed affidati in custodia ad impresa autorizzata.