469 CONDIVISIONI
2 Aprile 2022
13:05

Studente di 15 anni minaccia con una pistola giocattolo il professore: “Mi mette troppe note”

Il 15enne davanti agli agenti si è difeso così: “Era solo uno scherzo”. Ora è accusato di minacce aggravate dall’aver agito per motivi di bullismo e ai danni di un incaricato di pubblico servizio.
A cura di Giorgia Venturini
469 CONDIVISIONI

Ha punito il suo professore perché gli metteva troppe note puntandogli una pistola alla tempia da dietro la schiena. Autore del gesto è uno studente di 15 anni che si è presentato dal suo insegnante di matematica dicendogli "Prof, dobbiamo regolare una questione". I fatti risalgono lo scorso 29 marzo in un istituto tecnico di Firenze: tutto è stato ripreso in un video che poi ha fatto il giro delle chat di scuola prima di rimbalzate sul web. Ora, come precisa Il Corriere Fiorentino, il 15enne è finito nei guai. Per lui è scattata la denuncia.

L'arma usata dal giovane era giocattolo

A segnalare tutto all'autorità giudiziaria è stato il professore. Subito così sono scattate le indagini: gli agenti hanno scoperto che l'arma utilizzata dal giovane per intimorire l'insegnante era giocattolo. Durante gli accertamenti, i poliziotti hanno perquisito l'abitazione dello studente, senza mai però trovare armi. Sul cellulare del giovane però hanno trovato il cellulare e il video postato nelle varie chat di scuola. Il 15enne si è detto sorpreso dalla indagini: "Era solo uno scherzo", si è difeso. Dalle testimonianza fornite agli agenti, il giovane è solito interrompere le lezioni con prepotenza e spesso umilia e offende gli insegnanti. In più occasioni, dunque, avrebbe creato caos in aula. Ora dovrà chiarire tutto e rispondere alle domande della Procura per i minori: è accusato di minacce aggravate dall'aver agito per motivi di bullismo e ai danni di un incaricato di pubblico servizio oltre che per interruzione di pubblico servizio, ovvero la lezione scolastica.

469 CONDIVISIONI
Ancora un suicidio nei carabinieri: maresciallo di 39 anni si è sparato con la pistola d'ordinanza
Ancora un suicidio nei carabinieri: maresciallo di 39 anni si è sparato con la pistola d'ordinanza
Marco Pozzati, studente italiano di 24 anni, muore a Nizza investito da un'auto
Marco Pozzati, studente italiano di 24 anni, muore a Nizza investito da un'auto
Violentata a 15 anni, uccise aggressore. La sentenza:
Violentata a 15 anni, uccise aggressore. La sentenza: "Risarcimento di 150mila dollari a famiglia di lui"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni