PAKISTAN – Scene da girone dantesco questa mattina in Pakistan dove un bus carico di viaggiatori, tra cui anche famiglie con bambini, si è schiantato contro una montagna. Il bilancio è drammatico: almeno 26 morti. Il bus era partito da Skardu, famosa destinazione turistica, ed era destinato a Rawalpindi, nel Punjab. L'incidente si è verificato nella regione settentrionale del Gilgit-Baltistan, che confina con la Cina. Secondo Faizullah Faraq, portavoce del governo regionale, ci sarebbero anche 12 feriti in modo serio che sono stati trasferiti in un ospedale nell'area di Chilas. I soccorritori si sono trovati in grosse difficoltà a causa delle risorse limitate a loro disposizione.

Le autorità stanno cercando di identificare tutte le vittime e informare le rispettive famiglie. La causa dell'incidente non è ancora nota, ha affermato Mushtaq Ali, un portavoce dell'amministrazione distrettuale. Gli incidenti stradali sono comuni in Pakistan a causa della mancanza di infrastrutture adeguate, veicoli scarsamente mantenuti e guida imprudente. Secondo il Pakistan Bureau of Statistics, ogni anno vengono segnalati circa 9000 incidenti stradali, uccidendo circa 4.000 persone.