301 CONDIVISIONI

Stordita col taser e abusata dall’ex davanti agli amici: l’orrore di una 16enne, picchiata pure l’amica

La brutale aggressione risale alla vigilia dello scorso Natale, nel Veronese. Ora per i quattro ragazzi coinvolti è arrivato il rinvio a giudizio. Picchiata selvaggiamente anche un’amica della 16enne che voleva intervenire.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Biagio Chiariello
301 CONDIVISIONI
Immagine

Una ragazzina di 16 anni ha denunciato di essere stata picchiata e abusata dall’ex fidanzato, ventenne, che l’avrebbe molestata usando perfino un taser davanti agli amici di lui, che non hanno fatto nulla per aiutarla. Il fatto, accaduto un anno fa nella provincia di Verona all'interno di un'automobile la sera della vigilia di Natale, è stato reso noto solo ora.

Ora i quattro protagonisti maschi di questa storia, tutti veronesi di età compresa tra i 16 e i 20 anni, sono stati rinviati a giudizio davanti al Tribunale di Verona: il primo per violenza sessuale, gli altri per omissione di soccorso. La 16enne era stata già vittima di stalking da parte dell'indagato, che pare non volesse rassegnarsi alla fine della loro ‘storia'.

Dopo aver ricevuto messaggi e chiamate insistenti, la giovane si sarebbe decisa a vedere il fidanzato per ‘chiarire' non sapendo che quello organizzato dal 20enne era una sorta di appuntamento-trappola al quale hanno preso parte anche gli amici di lui, testimoni "silenti e nullafacenti".

Prima di aggredirla, arrivando addirittura a colpirla col taser, il 20enne l'avrebbe umiliata sollevandole la gonna e impedendole di abbassarla: "È questo che vuoi far vedere?…", le avrebbe detto davanti agli amici. I tre ragazzi sarebbero rimasti immobili.

Nel fascicolo d'indagine, il pm di Verona, Federica Ormanni, aveva raccolto anche la testimonianza di un'amica della 16enne, che aveva cercato di chiedere aiuto al momento dello stupro, ma è stata aggredita e picchiata a sua volta: il 20enne, stando alla denuncia, l’avrebbe presa per la testa, sbattuta contro una recinzione, colpita ripetutamente con la sua borsetta, per poi inseguirla afferrarla ancora per il collo "serrando le mani al punto da togliermi il fiato".

Non è finita. Dopo la denuncia di dicembre, la 16enne era stata vittima di un'altra aggressione da parte dell'ex, nel giugno scorso. Ora i quattro andranno a processo.

301 CONDIVISIONI
Francia, uccide l'ex moglie davanti al tribunale, poi si suicida: avevano appuntamento col giudice
Francia, uccide l'ex moglie davanti al tribunale, poi si suicida: avevano appuntamento col giudice
Oroscopo di giovedì 15 febbraio 2024
Oroscopo di giovedì 15 febbraio 2024
Cade dalla sedia a rotelle a scuola, 13enne muore dopo 5 giorni di agonia: indagini in corso
Cade dalla sedia a rotelle a scuola, 13enne muore dopo 5 giorni di agonia: indagini in corso
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views