Si trovavano a bordo di uno scooter, quando un'auto li ha travolti. Armando Tropea, dirigente della Manzoni pubblicità e la moglie Maria Pia Reale, insegnante all'Istituto Spaventa sono morti a seguito di un incidente stradale avvenuto la notte scorsa a Siracusa. La coppia, entrambi 62enni e originari di Siracusa, era tornata in Sicilia per un periodo di vacanza. Secondo le prime ricostruzioni della polizia municipale, sarebbe stati vittima di un incidente frontale con un’auto Station Wagon, che ha preso in pieno la moto a bordo della quale si trovavano marito e moglie.

Secondo una prima ricostruzione, l'incidente è avvenuto intorno alle 20.30 di ieri 2 agosto, nel momento in cui l’auto, alla cui guida si trovava un 40enne di origini catanese ma residente in provincia, ha tentato di sorpassare un mezzo superando la linea di mezzeria in direzione Santa Teresa di Longarini. In quel momento arrivavano Tropea e la moglie con uno scooter Suzuki. L’uomo alla guida della macchina è ricoverato in ospedale, i medici l’hanno sottoposto a vari esami fra i quali anche quelli relativi all'assunzione di alcool o droghe. Risulta indagato per omicidio colposo e gli è stata revocata la patente. La Procura di Siracusa ha aperto un fascicolo d'inchiesta.

Maria Pia Reale e Armando Tropea sarebbero morti sul colpo, nonostante l’arrivo dei sanitari del 118 sul posto. Lui era il direttore nazionale della divisione stampa e digital locale della Manzoni.