Ansia ad Avola per il piccolo Mohamed, 13 anni, scomparso dalla cittadina siracusana la mattina del 23 dicembre scorso. Secondo quanto riportato alle forze dell'ordine, il ragazzino sarebbe uscito dalla struttura per minori che lo ospita per andare a scuola, che nel comune siracusano è in presenza fino al 3, portando con sé lo zaino, il cellulare e il caricabatterie. È alto 1, 73 ed è di corporatura magra. Quando è uscito indossava bomber blu scuro con maniche tricolore verde bianco e rosso, tuta verde bottiglia, zaino Spiderman rosso e blu. Non è mai più rientrato

Mohamed, di nazionalità ivoriana, è sbarcato lo scorso febbraio a Pozzallo. Era solo, senza familiari. Il 3 marzo è stato assegnato alla struttura la Casa di Sarah. Chi lo conosce lo descrive come un ragazzino brillante volenteroso e ben inserito, che non aveva problemi a scuola. Da settembre frequenta la prima media all’istituto “Luigi Capuana”, a pochi passi dalla “Casa di Sarah”.Nel pomeriggio il ragazzo frequentava anche una squadra di calcio. Nessuno dei suoi coetanei sa dove possa trovarsi. Per questo dalla casa famiglia si sono rivolti a Chi l'ha visto che, nella puntata serale, dove Federica Sciarelli ha lanciato un appello a chiunque avesse informazioni utili a rintracciare il minore.

Le ultime notizie del tredicenne risalgono a domenica, quando ha inviato su WhatsApp messaggi audio a un amico in comunità: “Sto bene, non preoccupatevi. Ma non posso tornare, poi vi spiego”, ha detto nell'ultimo, inviato alle 19 del 27. Alcuni testimoni dicono di averlo visto in compagnia di un adulto a pochi passi dalla fermata dell'autobus.