A settembre ricomincia la scuola. Le modalità sul rientro sono state definite dal Ministero dell'Istruzione che è attualmente al lavoro per garantire un ritorno in piena sicurezza per evitare nuovi contagi. Per quanto riguarda la data del primo giorno di scuola 2020, il MIUR ha centralmente individuato quella del 14 settembre, ma sarà comunque garantita autonomia ai vari istituti scolastici:  c'è quindi chi tornerà il 7 settembre, come gli studenti della provincia di Bolzano, chi invece aspetterà il 24, come gli quelli della regione Puglia.

Chi torna a scuola il 7 settembre

La Provincia Autonoma di Bolzano è la prima a riprendere le attività didattiche. Le lezioni ricominceranno infatti il 7 settembre. La chiusura delle scuole è prevista per il 16 giugno 2021.

Ripartenza il 14 settembre

Lombardia (inizio lezioni 7 settembre per infanzia), Lazio, Sicilia, Liguria, Basilicata, Umbria, Abruzzo, Trento, Piemonte, Valle d’Aosta ed Emilia Romagna hanno indicato come giorno di avvio lunedì 14 settembre. A queste si è aggiunta anche la Campania, che inizialmente aveva fissato la data di inizio al 24 settembre, cioè dopo le elezioni amministrative.

Il 15 settembre si torna a scuola in Toscana e Marche

La Giunta Regionale Toscana aveva deliberato il calendario scolastico prima del Piano Scuola, fissando la ripresa delle lezioni martedì 15 settembre 2020; le stesse termineranno il giorno giovedì 10 giugno 2021. Anche nelle Marche, il calendario pluriennale (anch’esso da confermare) prevede che l’a.s. 2020/2021 avrà inizio il 15 settembre per concludersi il 5 giugno 2021.

In Puglia si ricomincerà il 24 settembre

Se la Campania è tornata sui suoi passi e ha deciso di adeguarsi alle altre Regioni e alle indicazioni del Ministero e riaprire le scuole il 14 settembre, la Puglia invece ha deliberato il ritorno sui banchi il 24 settembre 2020. Sarà dunque l’ultima regione italiana a riaprire le scuole.

Le sospensioni previste

La sospensione delle lezioni per tutti gli ordini di scuola riguarda oltre le festività riconosciute dalla normativa Statale vigente le festività riconosciute dalla Regione
• 2 novembre 2020;
• 7 dicembre 2020
• dal 23 dicembre 2020 al 5 gennaio 2021, compresi, per le vacanze natalizie;
• dal 1 aprile 2021 al 6 aprile 2021, compresi, per le vacanze pasquali;
• 31 maggio 2021 e 1 giugno 2021.