Un altro "cluster" familiare per Coronavirus è stato scoperto nelle ultime ore in Toscana, dopo quello di Impruneta (Firenze). Si segnalano quattro nuovi casi nel paese di Pian di Scò, nella provincia di Arezzo. Positivi al Covid-19 sono padre, madre e due figli di 7 e 2 anni. Secondo quanto ricostruito dalle autorità sanitarie, l'uomo avrebbe contratto il nuovo Coronavirus in una trasferta di lavoro fuori dalla Toscana. Il sindaco del paese Enzo Cacioli, dopo aver ricevuto l'informativa dalla Asl Toscana Sud Est, ha confermato la situazione. "Si tratta – è quanto scrive Cacioli – di un uomo di 49 anni risultato positivo al tampone in occasione di un'ospedalizzazione per effettuare un intervento, di una donna di 32 anni e di due bambini, di 7 e 2 anni".

Padre, madre e figli positivi presentano sintomatologia lieve

Tutti i contagiati dal Covid-19 presentano sintomatologia lieve e in un caso anche la perdita del senso del gusto, sintomatologia tipica del virus. Erano settimane che nel territorio non venivano accertati nuovi casi di Coronavirus. La famiglia ora è stata messa in isolamento e la situazione è sotto controllo. In piena emergenza sanitaria la zona di Pian di Scò è stata tra le più colpite della provincia di Arezzo.

Il sindaco invita tutti a rispettare le misure anti-contagio

Ai cittadini in isolamento il sindaco ha augurato una pronta guarigione e ha intanto invitato tutta la cittadinanza a rispettare le misure anti-contagio. “È importante indossare sempre la mascherina in luoghi chiusi con la presenza di altre persone, e in luoghi aperti quando non siamo da soli, mantenere sempre la distanza di sicurezza con le altre persone di 1 metro o preferibilmente di 1.80 m come consigliato dalla Regione Toscana e ricordarsi di detergersi le mani e quando non è possibile utilizzare invece soluzioni disinfettanti”, ha ricordato l'amministrazione comunale.