Una giornata all'insegna dell'allegria si è trasformata in tragedia. Una ragazza di 21 anni è scivolata sulle rocce intorno alla cascata della Grotta Urlante, a Premilcuore (Forlì-Cesena), facendo un volo di dieci metri e battendo la testa. Così è morta Luna Fiorio – una studentessa universitaria in Italia per Erasmus, nata a Treviso il primo luglio del 1998, ma residente in Germania. La giovane studiava a Bologna. Ieri pomeriggio si era recata in gita nell’alto Rabbi insieme a un gruppo di amici bolognesi.

La tragedia si è consumata intorno alle 16, lungo il fiume Rabbi, a monte di Premilcuore, in località Ponte Nuovo-Grotta. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la giovane si stava preparando per un tuffo, quando improvvisamente ha perso l'equilibrio, precipitando da un'altezza di circa dieci metri. Stando a quanto riporta la stampa locale, avrebbe scavalcato una barriera di protezione, prima di scivolare. Nella caduta ha battuto col capo sulla roccia, perdendo i sensi.

Immediata la richiesta d'intervento al 118, con i sanitari che hanno operato con un'ambulanza e l'auto col medico a bordo. L'elimedica non ha potuto operare a causa del forte vento. Nella corsa all'ospedale, il cuore di Luna si è spento. Il pubblico ministero ha già disposto la restituzione della salma ai familiari. La dinamica dei fatti è al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Meldola, intervenuti sul posto per i rilievi.