Dramma nel primo pomeriggio a Santa Maria Navarrese, frazione di Baunei, sulla costa orientale della Sardegna. Una anziana donna è stata uccisa e un’altra è stata ferita gravemente. Autore dell’omicidio e del tentato omicidio sarebbe il genero e marito delle due donne. Secondo una prima ricostruzione, a seguito di una lite in famiglia l'uomo avrebbe ucciso la suocera a coltellate colpendola alla gola e avrebbe ferito gravemente la moglie. Lui stesso è rimasto ferito nella colluttazione e ora è piantonato all'ospedale di Lanusei. Dopo una violenta discussione l'uomo avrebbe afferrato un coltello e si sarebbe avventato contro la suocera, colpendola con diverse coltellate. Non si sa bene cosa sia accaduto dopo – forse la moglie ha tentato di difendere la madre oppure di salvare se stessa – ma a un certo punto è stata raggiunta da alcuni fendenti al collo e alla testa. L'aggressore ha ricevuto una coltellata alla gamba. È stato un parente a chiamare il 112 per segnalare quanto stava accadendo in quella casa.

Sul luogo del delitto carabinieri, polizia e ambulanze – Sul luogo del delitto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Lanusei, la polizia e gli uomini del 118 che hanno tentato di salvare la vita alla anziana signora, ma non c’è stato nulla da fare. Non sarebbe invece in pericolo di vita l'altra donna ferita.

La vittima aveva 87 anni – L'autore dell'omicidio è Antonio Fanni, sessantanovenne cardiopatico e affetto da Alzheimer, la suocera rimasta uccisa si chiamava Anna Melis e aveva ottantasette anni. L'altra donna ferita è la figlia della vittima e moglie di Fanni, Maria Melis, sessantasette anni. Anche lei è stata trasportata all'ospedale di Lanuesi e ricoverata nel reparto di chirurgia con ferite alla testa e al collo. Le indagini sul caso sono coordinate dal sostituto procuratore Nicola Giua Marassi.