166 CONDIVISIONI
23 Agosto 2021
15:18

Salento, nel B&B esplode bombola di gas: turista muore per le gravi ustioni

La vittima del terribile incidente è Manuela Mancini, una donna di 53 anni di origine pugliese ma residente da tempo a Monza. La deflagrazione è avvenuta venerdì scorso all’interno di una casa vacanze adibita a “bed and breakfast” tra Borgagne e Sant’Andrea, nel territorio del comune di Melendugno, in provincia di Lecce.
A cura di Antonio Palma
166 CONDIVISIONI

Non ce l'ha fatta la turista investita in pieno da una violenta esplosione mentre era in vacanza in Salento. La donna, residente a Monza, è deceduta nelle scorse ore a causa delle gravissime gravi ustioni riportate su tutto il corpo dopo la deflagrazione avvenuta venerdì scorsoall'interno di una casa vacanze adibita a "bed and breakfast" tra Borgagne e Sant'Andrea, nel territorio del comune di Melendugno, in provincia di Lecce. La vittima del terribile incidente è Manuela Mancini, una donna di 53 anni di origine pugliese ma residente da tempo in Lombardia. La donna è morta nelle scorse ore all'ospedale Perrino di Brindisi dove era ricoverata da quei drammatici momenti. Nonostante gli sforzi dei sanitari, troppo gravi si sono rivelate le ustioni riportate su gran parte del corpo dopo l’esplosione di una bombola nella in cui aveva trovato alloggio per il periodo estivo, lungo la strada che collega Borgagne – frazione di Melendugno – con la marina di Torre Sant’Andrea.

Nonostante i soccorritori del 118 e i vigili del fuoco l'avessero estratta viva e stabilizzata trasportandola d'urgenza in ospedale, le condizioni della cinquantaduenne erano apparse sin da subito molto gravi e la donna stamattina, intorno alle 8, ha esalato l'ultimo respiro. La donna aveva riportato ustioni di secondo grado in tutto il corpo e, dopo le prime cure al Vito Fazzi di Lecce, era stata poi trasferita alla volta del Centro grandi ustionati dell’ospedale Perrino di Brindisi, dove purtroppo è morta nelle scorse ore. Sul caso sono ancora in corso le indagini dei carabinieri, coordinati dalla Procura di Lecce, per cercare di ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto. Secondo una prima ricostruzione, l’esplosione si sarebbe verificata a causa di una bolla di gas creatasi all’interno dell'abitazione, partita probabilmente da una bombola di gas.

166 CONDIVISIONI
Roma, si barrica in casa con bombole di gas e taniche di benzina
Roma, si barrica in casa con bombole di gas e taniche di benzina
371 di askanews
Rogo durante veglia funebre in casa, Almarosa morta a causa delle gravi ustioni: disposta l'autopsia
Rogo durante veglia funebre in casa, Almarosa morta a causa delle gravi ustioni: disposta l'autopsia
Contribuì alla morte di 3.518 deportati, ex guardia nazista si difende in tribunale: "Non so nulla"
Contribuì alla morte di 3.518 deportati, ex guardia nazista si difende in tribunale: "Non so nulla"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni