Dino De Pascalis, un uomo di 35 anni di Salice Salentino, è stato arrestato e posto ai domiciliari per aver travolto e ucciso ieri mattina un cicloturista belga di 57 anni che era in vacanza in Salento e – insieme a un gruppo di amici – stava facendo un'escursione nelle campagne di Veglie. De Pascalis, al volante di una Citroen C1, è stato arrestato su ordine del pubblico ministero Maria Consolata Moschettini perché, al termine degli accertamenti tossicologici, è emersa la sua positività a sostanze psicotrope, nello specifico alla cocaina.

La tragedia costata alla vita al turista Filip Stefan Marichal si è verificata poco dopo mezzogiorno di ieri, quando la Citroen C1 guidata  dal trentacinquenne salicese ha investito il malcapitato ciclista, sbalzandolo violentemente insieme alla sua bicicletta nelle campagne circostanti. Subito soccorso e trasportato d’urgenza dal personale del 118 all’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove è giunto in codice rosso, l’uomo purtroppo è morto poco dopo il ricovero in ospedale. Gli accertamenti per stabilire l’esatta dinamica dei fatti sono stati eseguiti dai carabinieri della compagnia di Campi Salentina e dagli agenti della polizia locale di Veglie.