Non è stata ancora data un'identità alla donna il cui corpo ormai senza vita è stato recuperato questa mattina nelle acque del fiume Marecchia, a Rimini. A lanciare l'allarme è stato un passante che ha scorto qualcosa galleggiare nell'acqua: accortosi della presenza del cadavere ha immediatamente lanciato l'allarme allertando il 113 intervenuto subito dopo.

Il cadavere portato a riva dalle onde del fiume

Sul posto sono giunti immediatamente i soccorritori del 118, insieme con i vigili del fuoco, la polizia e la scientifica. L'uomo, interrogato, ha raccontato agli agenti di essere intento a passeggiare quando la sua attenzione è stata attirata dalla presenza di qualcosa nell'acqua presso le sponde del fiume, all'altezza del ponte di legno a Rimini. Subito dopo essersi avvicinato ha scoperto che si trattava del corpo di un'anziana signora anziana evidentemente portato a riva dalle acque del fiume stesso. E così, dopo un iniziale momento di schock ha immediatamente allertato le forze dell'ordine.

Non ci sarebbero segni di violenza sul corpo della donna

I sommozzatori dei vigili del fuoco si sono attivati per recuperare il cadavere della donna la cui identità non è stata ancora rivelata. L'esame autoptico potrà chiarire le cause del decesso così come gli accertamenti della scientifica che potranno fornire elementi utili a capire se si sia trattato di un gesto volontario o di un incidente. Al momento però sembra escluso che possa trattarsi un fatto violento. Soltanto le indagini, ancora in corso, sapranno chiarire con certezza cosa sia accaduto all'anziana donna: nessuna pista è esclusa al momento.