La  Squadra Mobile di Reggio Emilia ha arrestato un nigeriano di 36 anni, sospettato di essere al vertice un traffico di marijuana di ampie proporzioni, che sfrutta come corrieri anche minorenni. Isaiah Ikechukwu Uwadia, 36 anni, è stato rintracciato al parco Campo di Marte 2 con  alcune dosi di marijuana già pronte per la cessione. Curiose, anche, le modalità utilizzate per nascondere l’odore dello stupefacente: profumi sulle confezioni o parti di carcasse di animali negli zaini. L’operazione ha portato in carcere, oltre a Uwadia, anche Jacob Azobu, 25 anni. Complessivamente, sono stati sequestrati 900 grammi di marijuana.

Il traffico di droga a Reggio Emilia

C’è da dire che Uwadia, era monitorato da tempo dalla polizia, poiché considerato dagli inquirenti l’organizzatore e il destinatario di vari carichi di marijuana importati a Reggio Emilia: il 22 ottobre scorso quando era finito in manette un suo connazionale con circa tre chili di stupefacente e il 16 novembre quando era stato arrestato un altro nigeriano con oltre un chilo di droga. Infine l’otto dicembre quando un altro corriere, sempre nigeriano, era stato arrestato con oltre due chili di stupefacente.

La magia dello stregone: "Sei invisibile"

Una serie di operazioni che avevano indotto il 36enne a rivolgersi ad uno stregone con l’obiettivo proteggere se stesso, la famiglia e gli ‘affari’. Contattato dopo gli arresti dei corrieri, la risposta del mago era stata tranquillizzante: “Tranquillo, sei invisibile”, avrebbe detto, come riporta il Resto del carlino. Una magia che evidentemente non ha funzionato. Uwadia è ora in carcere, a meditare sui poteri magici del suo consigliere.