Calo delle temperature in quasi tutta Italia con pioggia e nubi al Sud e sole al Nord, inizierà così la settimana secondo le previsioni meteo per lunedì 15 marzo. Se al nord cadrà la neve sulle Alpi oltre i 700-800 metri, specialmente in Valle d’Aosta, sul resto delle regioni ci sarà il sole, mentre al Centro sono previste precipitazioni in Sardegna e in Abruzzo. Maltempo anche e soprattutto al Sud, in Salento, nel sud della Calabria e nel nord della Sicilia. Temperature minime in calo ovunque.

Previsioni meteo 15 marzo: nubi al Nord

Nello specifico secondo le previsioni meteo dell'Aeronautica Militare, lunedì 15 marzo il tempo al nord Italia sarà caratterizzato da cielo nuvoloso con annuvolamenti compatti sulle aree Alpine dove saranno possibili deboli nevicate oltre i 700/800 metri. Altrove il cielo sarà sereno o caratterizzato dal passaggio di nuvolosità debole e qualche velatura. Le temperature registreranno un aumento su Valle d'Aosta e Piemonte Occidentale mentre ci sarà un calo sulla pianura Padana. Per quanto riguarda le regioni del Centro invece, il cielo sarà sereno o con formazioni diurne di estesa nuvolosità medio-alta a ridosso della dorsale appenninica e che sulle zone dell'Abruzzo produrrà tra mattina e pomeriggio qualche fiocco di neve oltre i 1000 metri di quota.

Previsioni meteo lunedì 15 marzo

Le previsioni per lunedì 15 marzo al Sud indicano invece cielo nuvoloso su Molise Centrale, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia Settentrionale con qualche rovescio perlopiù su Salento e le zone tirreniche e della Calabria. Un leggero miglioramento si avrà nel pomeriggio con ampi rasserenamenti su quasi tutte le regioni ad eccezione di bassa Calabria e Sicilia dove le piogge continueranno per tutta la giornata. Sulla Sardegna invece ci saranno addensamenti consistenti con deboli precipitazioni già dal tardo mattino mentre sul resto delle regioni del Sud cielo sereno con qualche nube al mattino. Le temperature infine saranno caratterizzate da un leggero calo delle massime in particolare su Campania e regioni ioniche. Aumentano invece in Sardegna.