La prima settimana del mese di dicembre comincerà all'insegna del maltempo. La pioggia arriverà sulle regioni centrali e avrà i suoi ultimi strascichi al Nord-Est, più consistenti in Emilia Romagna. Martedì la depressione collegata alla perturbazione si allontanerà verso il nord Africa, in particolare l’Algeria. Da questa posizione determinerà poche precipitazioni al Sud Italia e nelle Isole e richiamerà sul nostro paese forti venti orientali con temporaneo afflusso dai Balcani di aria fredda in Val Padana e sul medio Adriatico.

Previsioni meteo per lunedì 2 dicembre

Schiarite sempre più ampie e diffuse nelle regioni nord occidentali, residue piogge fino al mattino all’estremo Nord-Est dove migliorerà nel pomeriggio. Precipitazioni più insistenti anche se intermittenti su Emilia orientale e Romagna. Molte nuvole con fenomeni localmente importanti a carattere di rovescio o temporale su Toscana, Umbria, Lazio e Marche settentrionali. La sera qualche precipitazione anche sull’Abruzzo. Nel meridione e nelle Isole nuvolosità variabile con occasionali piovaschi nella Calabria ionica. Temperature minime in aumento anche importante al Centro-sud e Isole, massime in rialzo al Nord, in aumento anche sulle regioni meridionali e la Sicilia a causa dei moderati e miti venti meridionali.

Previsioni meteo per martedì

Martedì in mattinata schiarite anche ampie al Nord-Est, nel settore ligure e del basso Tirreno. Nuvolosità irregolare altrove. Nella seconda parte della giornata brevi precipitazioni o isolati temporali nel versante ionico della Calabria e della Sicilia e sulla Sardegna orientale. Nubi in graduale attenuazione anche al Nord-Ovest e nel resto del settore peninsulare. Temperature in calo al Nord e in gran parte della Penisola, soprattutto sul versante adriatico, per effetto di intensi e freddi venti orientali.