Sono giorni di apprensione, ansia e paura per la famiglia di una giovane donna di 24 anni, Serena Zicca, scomparsa improvvisamente nel nulla nelle settimane scorse senza lasciare messaggi di spiegazioni o indizi per rintracciarla. Della ragazza, originaria di Villaputzu, nella provincia del Sud Sardegna, ma da tempo residente in Toscana, si sono perse le tracce  il 12 aprile scorso quando ha lasciato l'abitazione che condivideva col compagno e la loro figlioletta di appena cinque mesi a Pistoia, svanendo letteralmente nel nulla. Dopo aver cercato inutilmente di contattarla, la famiglia ha tentato anche di  cercata autonomamente per giorni insieme ad amici e conoscenti ma ogni sforzo fino ad ora si è rivelato vano. Serena  infatti non ha con sé il cellulare che ha smarrito qualche giorno prima della scomparsa.

Per questo i parenti infine hanno deciso di chiedere aiuto pubblicamente, prima rivolgendosi alla trasmissione televisiva Chi l'ha visto?" e poi ai social con un appello pubblico. In particolare in queste ore è stata la mamma della ventiquattrenne, la signora Stefania Falchi, a lanciare attraverso la sua pagina Facebook un appello pubblico per rintracciare la figlia. "Mia figlia è scomparsa da Pistoia il 12 Aprile, è di Villaputzu, è gradita massima condivisione, grazie" ha scritto la donna, rilanciando la scheda della ragazza preparata dalla trasmissione televisiva e la sua foto. Serena Zicca è alta un metro e mezzo con occhi e capelli castani ed è facilmente riconoscibile dal suo naso, deviato verso destra, e dal dente incisivo sinistro che le manca. Al momento della scomparsa indossava un giubbotto nero, un paio di pantaloni felpati rossi e scarpe da jogging scamosciate grigie. L'ultima volta che è stata vista, nella mattina di venerdì 12 aprile, Serena Zicca era nel centro di Pistoia ma secondo le uniche informazioni disponibili potrebbe aver preso un treno nella stessa giornata.