1.631 CONDIVISIONI
7 Luglio 2021
18:45

Pisa, trova portafogli contenente 1.500 euro e lo porta ai carabinieri. “Io i soldi me li guadagno”

Ha trovato un portafogli contenente 1500 euro in contanti e diverse carte di credito. Lo ha raccolto e portato ai carabinieri che hanno rintracciato il proprietario. Protagonista di questa storia è Arif, 26enne del Bangladesh, che lavora come cameriere in un’osteria del posto. Il giovane è ospite del centro accoglienza di San Jacopo.
A cura di Gabriella Mazzeo
1.631 CONDIVISIONI

Ha trovato un portafogli contenente carte di credito e 1500 euro in contanti. Lo ha raccolto da terra e ha deciso di portarlo al Comune di Pisa, dove avrebbe dovuto recarsi per alcuni documenti. Arif, 26enne del Bangladesh, lavora come cameriere all'osteria del Bernardo. Ospite della Cri, sta imparando a parlare correntemente l'italiano. "Si è presentato da me con un portafogli pieno tra le mani – racconta Fulvio Mozzachiodi che ha lavorato in Comune all'epoca delle giunte Fontanelli e Filippeschi -. Avevamo appuntamento in Comune per alcuni documenti con i quali lo sto aiutando. Invece ci siamo ritrovati con questi soldi tra le mani da consegnare a qualcuno. Non c'erano uomini in divisa da quelle parti, così io ho continuato a fare la fila al Comune e lui è andato dai carabinieri".

I militari hanno preso il portafogli, rintracciato il proprietario e consegnato il denaro smarrito. "Arif ha un contratto presso l'osteria Bernardo, ma penso comunque che l'onestà sia da misurare in rapporto alla posta in palio e 1500 euro sono tanti. I genitori di Arif con quella somma avrebbero potuto dare l'acconto per una casa in Bangladesh. Insomma una cosa importante". Il 26enne ha raccontato al quotidiano La Nazione che anche i suoi genitori lo hanno invitato a portare la somma alle forze dell'ordine. "Non sono i miei soldi quelli. Io me li guadagno" ribadisce durante l'intervista. Arif raggiunge il luogo di lavoro in bicicletta dal centro accoglienza di San Jacopo. "Quando sono arrivato in Italia ero su una barchetta che a stento mi ha portato a Catania – ricorda -. Subito dopo sono arrivato a Pisa. Il mare è cattivo, ma io sono stato fortunato grazie a Dio. Alcuni miei amici invece non hanno avuto la stessa fortuna. Ora alla vita chiedo solo di poter rivedere la mia famiglia e i documenti mi servirebbero anche per andare a trovare i miei genitori e i miei fratelli".

1.631 CONDIVISIONI
Sassari, disabile senza soldi chiama il 112: carabinieri accorrono e gli comprano cibo e candele
Sassari, disabile senza soldi chiama il 112: carabinieri accorrono e gli comprano cibo e candele
Da oggi si può prenotare il bonus terme sul sito Invitalia: come fare e dove spenderlo
Da oggi si può prenotare il bonus terme sul sito Invitalia: come fare e dove spenderlo
Funivia Mottarone, Tadini torna libero. Il legale: "Udienza sarà rimandata: accertamenti solo nel 2022"
Funivia Mottarone, Tadini torna libero. Il legale: "Udienza sarà rimandata: accertamenti solo nel 2022"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni