152 CONDIVISIONI
29 Settembre 2021
07:49

Pisa, agricoltore decapitato dalle lame di una trebbiatrice: sesta vittima sul lavoro in un giorno

Sono sei le vittime sul lavoro in un giorno in Italia. L’ultima è un agricoltore di 54 anni risucchiato dalla trebbiatrice sulla quale stava lavorando nella sua azienda a Pontasserchio, nel Pisano: l’uomo è stato decapitato dal macchinario che stava provando a riparare. Solo poche ore fa c’è stato un incontro tra i sindacati e il ministro del Lavoro Orlando sul tema della sicurezza sul lavoro.
A cura di Chiara Ammendola
152 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

È stato risucchiato dalle lame della trebbiatrice sulla quale stava lavorando, l'agricoltore di 54 anni morto ieri pomeriggio a Pontasserchio, nel Pisano, vittima di un incidente sul lavoro. La sesta vittima in Italia nel giro di 24 ore. Secondo quanto ricostruito finora, l'uomo, imprenditore agricolo, era nella sua azienda, intento a lavorare su una trebbiatrice in un campo di granoturco quando il macchinario si è bloccato. Nel tentativo di risolvere il problema, il 54enne sarebbe stato risucchiato nella stessa trebbiatrice.

Il corpo ormai senza vita è stato ritrovato intorno alle 20.30 ma l'incidente sul lavoro, secondo quanto ipotizzato dalle forze dell'ordine, potrebbe essere avvenuto ancora prima. Sul luogo sono giunti immediatamente i carabinieri della compagnia locale insieme con i vigili del fuoco il cui intervento si è reso necessario per liberare il corpo rimasto intrappolato nel macchinario: i militari che stanno indagando sull'accaduto hanno ipotizzato che l'agricoltore sarebbe stato risucchiato dalle grosse lame del mezzo agricolo dopo essersi accovacciato per verificare se la macchina avesse avuto un guasto.

Incidenti sul lavoro ordinaria violenza

Solo ieri due operai sono morti soffocati dall'azoto liquido durante un rifornimento della sostanza all’ospedale Humanitas di Pieve Emanuele in provincia di Milano e un imbianchino è morto precipitando da un’impalcatura nel Padovano. E ancora altre due vittime registrate a Palermo e Torino. Solo ieri c'è stato l'incontro tra Cgil Cisl e Uil a palazzo Chigi e il ministro del lavoro Andrea Orlando: "Gli incidenti sul lavoro, in particolare in quello metalmeccanico, edile o nei servizi logistici o di fornitura sono eventi che accadono nell’ordinaria violenza dei rapporti di lavoro. Ieri sono state indicate altre due misure – sostiene la Cgil – le aziende appaltanti che non rispettano le norme sulla sicurezza devono essere escluse dalle gare di appalto e in caso di violazioni non sono sufficienti solo le sanzioni ma vanno sospese tutte le attività produttive fino a quando le imprese non si siano messe in regola". Ma queste norme, denunciano i sindacati, vanno applicate.

152 CONDIVISIONI
“Io, cameriera, lavoro 7 giorni su 7, se chiedo un giorno libero mi fanno ‘dispetti’: non è giusto”
“Io, cameriera, lavoro 7 giorni su 7, se chiedo un giorno libero mi fanno ‘dispetti’: non è giusto”
“Firmavo una busta paga di 1200 euro ma ne guadagnano 400, la cosa peggiore è che mi sembrava normale”
“Firmavo una busta paga di 1200 euro ma ne guadagnano 400, la cosa peggiore è che mi sembrava normale”
Decapitato dalla pala di un elicottero mentre si fa un selfie: morto turista 22enne in Grecia
Decapitato dalla pala di un elicottero mentre si fa un selfie: morto turista 22enne in Grecia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni