Un uomo di 36 anni è ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Piacenza dopo essere stato andato in choc anafilattico a causa del morso di un serpente, forse una vipera. L’incidente è avvenuto nel comune di Ferriere, sull’Appennino piacentino, mentre l’uomo stava tagliando dell’erba in un prato. Dopo qualche minuto ha iniziato a percepire i sintomi di quella che era reazione allergica: i suoi parenti hanno così deciso di portalo nel posto di primo soccorso a Farini d'Olmo. Qui un medico del 118 gli ha subito somministrato i primi farmaci per contrastare lo choc anafilattico.  Il 36enne è stato successivamente trasportato d'urgenza all'ospedale di Piacenza: ora si trova sotto osservazione in gravi condizioni ma non sarebbe in pericolo di vita.

 Non si tratta del primo incidente legato ad un morso di serpente di questa estate. Il mese scorso un uomo di 35 anni di Moggio, paesino in provincia di Lecco, è stato  morso al braccio da un serpente. Anche in questo caso, si è manifestata una forte reazione allergica all’arto, quindi è subito scattata la chiamata al numero unico per le emergenze, il 112. In quegli stessi giorni c’è stata una vicenda simile a Corleto Monforte, nel Salernitano, dove un ragazzo di 20 anni è stato trasportato d’urgenza in ospedale dopo essere stato morso da un serpente. Anche lui stava tagliando l’erba quando all’improvviso è spuntato il rettile. Ricoverato presso il pronto soccorso e tenuto sotto osservazione.