259 CONDIVISIONI
Richiami e ritiri di prodotti alimentari
17 Novembre 2021
09:47

Pericolo salmonella: richiamate uova fresche, l’allerta alimentare del Ministero della Salute

Vari lotti delle Uova fresche cat. A di Allevamenti Falco sono stati ritirati dal mercato a causa di un rischio microbiologico, cioè il pericolo per la presenza di Salmonella enteritidis.
A cura di Biagio Chiariello
259 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Richiami e ritiri di prodotti alimentari

Sul sito del Ministero della Salute è stata pubblicata una nuova allerta alimentare riferita ad alcuni lotti delle Uova fresche cat. A di Allevamenti Falco a causa di un rischio microbiologico. Il motivo del richiamo è messo nero su bianco. "Rischio grave per la salute dei consumatori per pericolo di salmonella enteritidis". L'avvertenza è dunque di "riconsegnare il prodotto presso il punto vendita".

La data di pubblicazione dell’allerta sul sito e la data dei controlli presenti sull’avviso di richiamo vero e proprio è sempre la stressa: è quella del 15 novembre 2021. La denominazione di vendita del prodotto è Uova fresche cat. A. Il marchio del prodotto è Allevamento Falco S.R.L. – Gino, mentre il marchio di identificazione dello stabilimento o del produttore è IT 061003 – IT T8B20CE. Sia il nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato, sia il nome del produttore è sempre Allevamenti Falco S.R.L., con sede dello stabilimento in via Fontana Vecchia 15 a Arienzo (CE).

I numeri di lotto interessati dal richiamo sono:

  • 21-23-24-28-29/11: sono quelli con data di scadenza o termine minimo di conservazione del 21-23-24-28-29 novembre 2021 e unità di vendita rappresentata dalle confezioni da 6 e da 30 uova
  • 1-5-7-8-10/12/2021: sono quelli con data di scadenza o termine minimo di conservazione dell’1-5-7-8-10 dicembre 2021 e unità di vendita rappresentata dalle confezioni da 6 e da 30 uova

La salmonella è uno degli agenti batterici più comuni nei casi di infezioni trasmesse da alimenti e può dare vita alla salmonellosi. I principali serbatoi dell’infezione sono rappresentati dagli animali e i loro derivati crudi o non pastorizzati. La salmonellosi quindi viene trasmessa attraverso l’ingestione di questi cibi o bevande contaminate o per contatto ed è responsabile soprattutto di infezioni gastrointestinali che possono portare a sintomi come vomito, diarrea e dolore addominale.

259 CONDIVISIONI
Gelato alla vaniglia Häagen-Dazs ritirato dal mercato: rischio contaminazione con ossido di etilene
Gelato alla vaniglia Häagen-Dazs ritirato dal mercato: rischio contaminazione con ossido di etilene
Presenza di micotossine cancerogene. Cornflakes venduti alla Lidl richiamati dal Ministero
Presenza di micotossine cancerogene. Cornflakes venduti alla Lidl richiamati dal Ministero
Salame ritirato per rischio salmonella e listeria, l’allerta del Ministero: “Non consumatelo”
Salame ritirato per rischio salmonella e listeria, l’allerta del Ministero: “Non consumatelo”
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni