447 CONDIVISIONI
Covid 19
30 Novembre 2021
13:21

Perché secondo il presidente del Veneto Zaia tutta Italia sarà in zona gialla in poche settimane

Secondo il presidente del Veneto Luca Zaia “se continuerà così, tutta Italia, o quasi, passerà al giallo nelle prossime settimane, poi da un lato c’è la partita del Super Green pass e dall’altro quella dei vaccini”.
A cura di Ida Artiaco
447 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Entro poche settimane tutte le Regioni italiane potrebbero passare in zona gialla. È questa la previsione fatta dal presidente del Veneto, Luca Zaia, intervenendo a Start su SkyTg24. "Verosimilmente, se continuerà così, tutta Italia, o quasi, passerà al giallo nelle prossime settimane", ha precisato rispondendo ad una domanda sulla quarta ondata della pandemia in corso. "Poi – ha aggiunto – da un lato c’è la partita del Super Green pass che dovrebbe quantomeno blindare e scongiurare la chiusura di quelle che sono le zone arancioni, che prevederebbero, appunto, la chiusura dei confini comunali e di molte attività come bar e ristoranti. E dall’altro lato, invece, la strategia è quella di vaccinare".

Oggi nuova impennata di casi in Veneto

Proprio per quanto riguarda la campagna vaccinale, Zaia ha aggiunto che c'è "un buon bilancio perché nella nostra Regione abbiamo somministrato oltre 31mila vaccini. Ovviamente l’appello ai cittadini è di andare a farsi vaccinare. A chi non ha fatto la prima dose chiedo di valutarla fino in fondo, invece chi ha fatto entrambe le dosi non attenda a prenotarsi per il richiamo". Le parole arrivano nel giorno in cui il Veneto fa registrare una nuova impennata di contagi 2.362 nuovi positivi in 24 ore, a cui si aggiungono 10 decessi. Sempre Zaia, ieri, in conclusione del suo intervento in Consiglio regionale riunito per il bilancio, aveva detto che nel giro di due o tre settimane la sua Regione avrebbe cambiato colore.

Le regioni a rischio zona gialla

Al momento in zona gialla si trova solo il Friuli Venezia Giulia, che oltre a reintrodurre le restrizioni previste per questa fascia di colore, ha anticipato la partenza del Super Green pass, che a livello nazionale sarà introdotto a partire da lunedì 6 dicembre. Da lunedì 6 dicembre passerà in zona gialla anche l'Alto Adige. Occhi puntati per i prossimi giorni, oltre che sul Veneto, anche su Lombardia e Lazio: queste tre regioni sono più vicine alle soglie di terapie intensive e ricoveri, come dimostrano gli ultimi dati Agenas. Secondo l'aggiornamento del 29 novembre, nel Veneto la percentuale di occupazione dei posti letto in terapia intensiva tocca il 9% mentre per quanto riguarda l'area medica arriva all'8%, in Lombardia abbiamo rispettivamente una saturazione del 6% e del 12% e nel Lazio del 10% e dell'11%. Sotto osservazione anche le Marche, la Valle d’Aosta, la Liguria, l’Emilia-Romagna e la Campania, dove tuttavia la situazione resta ancora sotto controllo.

447 CONDIVISIONI
29558 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni