L’episodio è avvenuto a Cremona dove una barista, Monica Pavesi, ha deciso di andare contro i suoi interessi spegnendo per sempre le slot machine del suo locale. Non sopportava più di vedere le persone rovinarsi in quel modo. Il Comune: “Un gesto coraggioso”.

A raccontarlo è l'edizione romana del Corriere della Sera: una coppia avrebbe abbandonato in auto il proprio figlio di soli due mesi per andare a giocare alle slot machines. Si tratta di due ragazzi romani, poco meno che trentenni, che sono stati denunciati per abbandono di minore. Come racconta il Corsera, l'episodio è avvenuto nei pressi di Settebagni, a Roma, addirittura poco dopo le 6 del mattino: Il primo ad entrare è stato il padre seguito dopo pochi minuti dalla madre che aveva appena finito di allattare e aveva messo il bimbo dentro la culla sul sedile posteriore lasciandolo da solo chiuso nel'auto. La scena è stata notata da una Guardia Giurata in servizio presso il locale. L'uomo ha chiesto spiegazioni alla donna che gli ha riferito che stava andando soltanto a chiamare il marito. Una volta all'interno della sala però la stessa guardia giurata ha visto i due genitori davanti alle slot machine mentre giocavano.

Dopo pochi minuti la guardia giurata ha poi chiamato il 113 e sul posto sono giunte due pattuglie della polizia, che hanno potuto verificare di persona le condizioni del piccolo e hanno identificato e denunciato i due genitori.