Attimi di paura alla Fincantieri di Porto Marghera, nel Veneziano, dove un improvvisa esplosione negli impianti del polo ha messo in allarme cittadini e passanti nel tardo pomeriggio di oggi sabato 21 settembre. Prima si è sentito un improvviso boato e subito dopo nella zona si è sollevata una consistente nube di polvere ben visibile a distanza che in un primo momento aveva tutta l'aria di essere del fumo. Si è quindi subito pensato a una esplosione dovuta a qualche incidente nell'impianto. Diverse sono state le segnalazioni giunte ai numeri di emergenza, soprattutto quello dei vigili del fuoco, ma, dopo i primi momenti di paura, si è capito che fortunatamente la situazione non era grave e soprattutto non vi erano né feriti né persone coinvolte.

L'allarme è scattato intorno alle 18 quando in tutta la zona di Porto Marghera dove ha sede l'impianto Fincantieri si è sentito un boato e la conseguente fumata di polvere. Per alcuni minuti si è temuto il peggio e sul posto sono accorsi vigili del fuoco e polizia ma le prime verifiche hanno assicurato che si è trattato di un incidente senza feriti. Dalle prime informazioni pare che il botto sia stato causato dall'esplosione di un compressore e dal conseguente  distacco di un tubo di aria compressa che ha sollevato un grossa nuvola di terra