Tragico incidente stradale in autostrada nelle prime ore di oggi, martedì 10 dicembre. Un uomo è morto carbonizzato nella sua autocisterna carica di gasolio che si è incendiata dopo aver travolto un carrello di segnalazione lavori e poi un camion con alcuni operai che stavano effettuando dei lavori lungo l'autostrada A4. Il tragico incidente è avvenuto poco dopo la mezzanotte tra i caselli di Padova est e Ovest. L’uomo nella sua autocisterna è morto, il conducente dell'autocarro travolto è rimasto ferito mentre i sette operai autostradali sono usciti illesi dallo scontro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco da Padova, Vicenza e Venezia, con otto squadre e ventidue operatori coordinati dal funzionario di guardia, che sono riusciti a spegnere le fiamme. Nelle operazioni di soccorso è rimasto ferito lievemente a un braccio anche un vigile del fuoco, scivolato per terra a causa del manto stradale reso scivoloso dal gasolio. L'autostrada è rimasta chiusa per alcune ore per consentire i soccorsi.

La dinamica dell'incidente mortale in autostrada – Stando a quanto ricostruito dalla polizia stradale, il Tri con il rimorchio di liquidi infiammabili stava procedendo in direzione Milano quando ha prima urtato un carrello di segnalazione lavori e poi il camion che stavano effettuando delle manutenzioni lungo l’autostrada per poi incendiarsi. Spento l’incendio dai vigili del fuoco, è stato rinvenuto il corpo carbonizzato dell’autista. Si tratterebbe di un autista sloveno di cinquantuno anni. L’uomo rimasto ferito è stato preso in cura dal personale del Suem 118 e portato in ospedale. Ricoverato per accertamenti anche il vigile del fuoco ferito al braccio.