3.668 CONDIVISIONI
Tragedia sulla Marmolada, crolla ghiacciaio
10 Luglio 2022
16:56

“Ora ricordo, se sono viva è grazie a te”, la dedica di Alessandra al compagno morto sulla Marmolada

Alessandra De Camilli ha ricordato gli ultimi terribili momenti prima che la valanga della Marmolada portasse via per sempre il suo compagno Tommaso Carollo.
A cura di Antonio Palma
3.668 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Tragedia sulla Marmolada, crolla ghiacciaio

“Ora che affiora qualche ricordo e qualche particolare in più, posso ragionevolmente pensare che, se sono viva è, forse, grazie a te” è il commosso ricordo che Alessandra De Camilli, sopravvissuta alla terribile tragedia della Marmolada, ha voluto dedicare al compagno Tommaso Carollo, morto invece in quella valanga di detriti, fango e acqua che ha fatto undici morti.

Un ultimo gesto d’amore del suo Tommaso per proteggerla dunque, prima di essere travolto da quella valanga che li ha divisi per sempre domenica scorsa.

In un commosso ricordo affidato ai social, l'architetta vicentina di Schio, recuperata dai soccorritori e poi trasferita all'ospedale di Trento, dove rimane ricoverata per le ferite riportate in quella spaventosa tragedia, ha ricordato gli ultimi momenti col suo amato.

“Ho sentito la mano del mio Tommaso che cercava di salvarmi, poi il drammatico crollo” ha raccontato la 51enne.

“L’ultimo ricordo che ho è che lui mi ha detto ‘Via’ e poi questo braccio ed ho come l’idea che mi abbia spinto via facendomi da scudo”, ha aggiunto la donna in una intervista a TVA Vicenza, ricordando: "Eravamo a mezzo metro uno dall’altra, sinceramente non riesco neanche a capire perché io sono qua e lui no. Abbiamo sentito questo rumore sordo,  poi abbiamo visto, è stata una cosa di un attimo, pietre, pezzi di ghiaccio, di neve che rotolavano giù. Quando mi hanno risvegliata c’erano i soccorritori, a un metro e mezzo da me c’era il caschetto di Tommaso ma c’era solo il caschetto, lui non c’era più".

Pensieri che sono riaffiorati man mano in questi giorni dal letto d'ospedale dopo un primo black out del cervello che non le permetteva di ricordare nulla di quei momenti.

“Quando mi sono svegliata c'erano i soccorsi, penso sia passata una mezz'ora. C'era il signore del rifugio. Io ero in mezzo al ghiaccio” aveva raccontato nei giorni scorsi.

La donna, che è stata anche sottoposta a un intervento chirurgico agli arti inferiori, da giorni pubblica foto col suo amato tra cui l’ultimo scattato proprio mentre stavano tornando al rifugio da quella che si sarebbe rivelata la loro ultima scalata insieme.

“Tutti devono sapere che persona onesta, seria, corretta ed altruista fossi. Con te mi sentivo sempre al sicuro. Ovunque tu sia, io so amare fino a lì” sono gli ultimi messaggi di amore di Alessandra De Camilli per il suo amato Tommaso Carollo.

3.668 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni