8.442 CONDIVISIONI
23 Ottobre 2021
16:58

Open Arms, Richard Gere testimone al processo contro Salvini. “Da Hollywood per darmi del cattivo”

Richard Gere è stato accettato come testimone nel processo contro Matteo Salvini accusato di sequestro di persona per aver impedito alla nave Open Arms nel 2019 di far sbarcare 147 migranti a bordo. L’attore raggiunse l’imbarcazione con il suo yacht e portò ai passeggeri cibo e viveri. “Arriva da Hollywood per darmi del cattivo” ha commentato l’ex ministro dell’Interno.
A cura di Gabriella Mazzeo
8.442 CONDIVISIONI

Anche l'attore Richard Gere è stato ammesso tra i testimoni durante il processo contro Matteo Salvini, ex ministro dell'Interno accusato di sequestro di persona per il caso dei 147 migranti che per sei giorni sono rimasti a bordo della nave Open Arms prima di poter sbarcare a Lampedusa. Il divo di Hollywood è stato chiamato a fornire la sua versione dei fatti sulle condizioni igienico-sanitarie in cui vessavano i migranti a bordo dell'imbarcazione durante i giorni di attesa per un porto sicuro. Gere infatti salì a bordo della nave spagnola per portare viveri ai passeggeri nel 2019 suscitando le critiche dell'ex ministro. "Li porti nella sua villa in America" aveva detto commentando l'azione dell'attore. Gere non aveva invece voluto rispondere alla provocazione, dichiarando invece davanti alla stampa che la politica "deve accogliere e tutelare, non respingere i più bisognosi".

La Procura di Palermo ha cercato di contenere l'ondata mediatica del processo: "Al di là degli elementi di spettacolarizzazione della presenza di un attore famoso – ha detto il procuratore Lo Voi – ci sono ben altri e più qualificati testi che possono riferire su quanto visto a bordo di quella nave". "Quanto è serio un processo in cui verrà da Hollywood Richard Gere a testimoniare sulla mia cattiveria? Spero duri il meno possibile perché ci sono cose più serie di cui occuparsi" ha dichiarato Matteo Salvini alla fine dell'udienza. Tra gli altri testimoni chiamati in aula anche Giuseppe Conte, Luciana Lamorgese e Luigi Di Maio. Ammesso anche lo stesso interrogatorio di Matteo Salvini richiesto dall'accusa.

Richard Gere e Chef Rubio a bordo della Open Arms nel 2019

Richard Gere era partito da Lampedusa a bordo di uno yacht per portare i viveri alle persone salvate nel Canale di Sicilia. "Richard ci ha raggiunti per dare il suo sostegno all'equipaggio " aveva fatto sapere il comandante. Dei personaggi televisivi italiani, invece, era salito a bordo chef Rubio (Gabriele Rubini). I due avevano tenuto una conferenza stampa per chiedere lo sbarco dei migranti ancora sulla nave.

La tesi della difesa: "Possibili infiltrazioni terroristiche"

Secondo la legale Giulia Bongiorno, difesa per Matteo Salvini, l'Italia non aveva la competenza per assegnare il porto sicuro per lo sbarco alla nave nell'agosto del 2019. Secondo quanto asserito da Bongiorno, i servizi segreti avevano fornito dati su possibili infiltrazioni terroristiche, sconsigliando lo sbarco.

8.442 CONDIVISIONI
Previsioni meteo 13 novembre: nebbia in mattinata, maltempo e pioggia nel pomeriggio
Previsioni meteo 13 novembre: nebbia in mattinata, maltempo e pioggia nel pomeriggio
Previsioni meteo 15 novembre: inizio settimana all'insegna del maltempo, temporali da Nord a Sud
Previsioni meteo 15 novembre: inizio settimana all'insegna del maltempo, temporali da Nord a Sud
Migranti, orribile scoperta nel Mediterraneo: 10 cadaveri stipati tra cento persone su barcone
Migranti, orribile scoperta nel Mediterraneo: 10 cadaveri stipati tra cento persone su barcone
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni