771 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Covid 19

Oltre 340 medici morti durante la pandemia Covid: “Mortalità ridotta solo grazie ai vaccini”

Degli oltre 340 medici rimasti vittima della Covid, la maggioranza erano Medici di Medicina Generale. “Accanto al loro ricordo, dobbiamo necessariamente anche sollecitare tutta la popolazione a riflettere su quanto sia importante usare il vaccino, perché hanno oggi determinato una riduzione netta della mortalità di oltre il 70 per cento” ha ricordato il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri.
A cura di Antonio Palma
771 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Sono ormai oltre 340 i medici morti durante la pandemia in Italia, ad aggiornare il già tragico bilancio a 341 decessi è la Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri che dall'inizio dell'emergenza sanitaria scatenata dal coronavirus ha deciso di pubblicare e tenere aggiornato l'elenco dei Medici caduti nel corso dell’epidemia di Covid-19. L'ultimo medico segnato anche se non ultima vittima tra i sanitari è Mauro Serena, medico di medicina Generale piemontese,  in pensione ma ancora attivo come cardiologo, come ricordala stessa Federazione Fnomceo. Mauro Serena è scomparso lo scorso 26 febbraio all'ospedale di Ivrea dove era stato ricoverato a causa delle gravi conseguenze della covid. originario di Salassa, nella città metropolitana di Torino , Serena aveva 65 anni ed è stato una colonna portante del paesino  torinese,  In pensione dal 2018 continuava a esercitare la professione di cardiologo in forma privata.

Dei 341 medici rimasti vittima della Covid, 139, la maggioranza, erano Medici di Medicina Generale. 30 gli Odontoiatri. E poi, ospedalieri, liberi professionisti, anche pensionati, tornati o meno in attività per l’emergenza. “Oggi, accanto al loro ricordo, dobbiamo necessariamente anche sollecitare tutta la popolazione a riflettere su quanto sia importante usare il vaccino, perché l’utilizzo del vaccino riduce drasticamente la mortalità e la riduce anche tra i medici: le vaccinazioni iniziate agli inizi di gennaio hanno oggi determinato una riduzione netta della mortalità di oltre il 70 per cento e la curva continua a scendere, nonostante siamo in una fase di ripresa epidemica importante" ha ricordato Filippo Anelli,  Presidente della Fnomeco, aggiungendo: "Questo significa che il vaccino produce i suoi effetti benefici, ci consentirà finalmente di uscire dalla pandemia”.

“I medici chiedono però di poter vaccinare in tranquillità, in serenità. Abbiamo chiesto al Parlamento e al Governo una norma che consenta ai medici di non essere incolpati per gli effetti collaterali o per le difficoltà nella gestione del Covid o per la somministrazione dei vaccini" ha rivelato Anelli. Il decreto Sostegni, varato dal Consiglio dei ministri venerdì, prevede uno stanziamento da 345 milioni di euro per il coinvolgimento nella campagna vaccinale dei medici di medicina generale, dei medici specialisti ambulatoriali convenzionati interni, dei pediatri, degli odontoiatri e dei medici di continuità assistenziale.

771 CONDIVISIONI
32813 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views