1.096 CONDIVISIONI
News sul caso Ciro Grillo, accusato di stupro
21 Novembre 2020
20:52

Nuova accusa al figlio di Beppe Grillo: “Ha appoggiato i genitali sulla testa di una ragazza”

Nuove accuse per Ciro Grillo, figlio del fondatore del M5s Beppe, e per i suoi tre amici accusati di violenza sessuale di gruppo. Anche l’amica della vittima avrebbe subito abusi e, in particolare, Ciro viene accusato di aver appoggiato “i propri genitali sul capo di R. M., la quale, in stato di incoscienza perché addormentata, era costretta a subire tale atto sessuale”.
A cura di Stefano Rizzuti
1.096 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News sul caso Ciro Grillo, accusato di stupro

Con la chiusura delle indagini, risalente al 6 novembre, emergono anche nuovi elementi sull’accusa di violenza sessuale di gruppo nei confronti di Ciro Grillo, figlio del fondatore del M5s Beppe, e di tre suoi amici: Edoardo Capitta, Francesco Corsiglia e Vittorio Lauria. I quattro sono accusati di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una studentessa di 19 anni, di origine italo-norvegese. I fatti sarebbero avvenuti nell’appartamento del padre di Ciro, Beppe Grillo, in Costa Smeralda. Gli ultimi sviluppi giudiziari vengono raccontati da La Verità, in seguito alla chiusura delle indagini.

Secondo la ricostruzione fornita dai pm in seguito ai racconti di quella sera, con la vittima ci sarebbe stata anche un’altra amica e anche lei sarebbe stata vittima di violenze. Secondo quanto emerso in queste ore, pare che i tre (in questo caso non si fa il nome di Corsiglia) abbiano compiuto anche “atti di violenza in danno dell’amica” dell’italo-norvegese. L’accusa riguarda soprattutto il figlio del fondatore del M5s: “In particolare Grillo, alla presenza di Capitta che scattava fotografie per immortalarlo e di Lauria, appoggiava i propri genitali sul capo di R. M., la quale, in stato di incoscienza perché addormentata, era costretta a subire tale atto sessuale”.

Queste immagini, secondo quanto riportato, sembrano essere state scovate su un telefono di uno dei ragazzi. Ora i difensori hanno circa venti giorni per depositare le loro memorie e per far ascoltare i loro assistiti. Se nulla dovesse cambiare, il prossimo passo potrebbe essere direttamente la richiesta di rinvio a giudizio per i quattro indagati. Per quanto riguarda la seconda ragazza, quella che avrebbe subito questa violenza emersa solo nelle ultime ore, lei non avrebbe sporto denuncia verso il gruppo, stando a quanto risulta fino a questo momento.

1.096 CONDIVISIONI
News sul caso Ciro Grillo, accusato di stupro
39 contenuti su questa storia
Caso Ciro Grillo: udienza rinviata al 5 novembre, spunta nuovo filone per revenge porn
Caso Ciro Grillo: udienza rinviata al 5 novembre, spunta nuovo filone per revenge porn
Ciro Grillo e gli amici in caserma, risate e scherzi, ma anche paura: "Parliamo di altro"
Ciro Grillo e gli amici in caserma, risate e scherzi, ma anche paura: "Parliamo di altro"
Ciro Grillo, foto oscene accanto a una ragazza addormentata: "Uno scherzo, una goliardata"
Ciro Grillo, foto oscene accanto a una ragazza addormentata: "Uno scherzo, una goliardata"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni