18 Giugno 2021
18:29

Novara, tensione davanti alla Lidl: schiaffeggiato addetto alla sicurezza durante un’intervista

Un addetto alla sicurezza è stato schiaffeggiato mentre rilasciava un’intervista a commento della morte di Adil Belakhdim. Un uomo gli si è avvicinato e gli ha detto: “Ma ti fai anche intervistare?”, poi gli ha sferrato il colpo. I lavoratori hanno anche rifiutato l’acqua offerta dall’azienda: “Hanno ucciso un nostro compagno e adesso ci danno l’acqua”.
A cura di Davide Falcioni

Non accenna ad attenuarsi la protesta di lavoratori, sindacalisti e manifestanti davanti ai cancelli della Lidl di Biandrate, in provincia di Novara, dove questa mattina intorno alle 7.30 Adil Belakhdim, 37 anni, delegato del sindacato SiCobas, è stato travolto e ucciso da un tir mentre insieme ai suoi compagni stava partecipando a un picchetto. Oltre a lui sono stati travolti anche altri due operai che, per fortuna, non hanno riportato gravi conseguenze: il tir che li ha investiti ha improvvisamente superato la fila procedendo contromano e trascinando il 37enne per decine di metri prima di darsi alla fuga.

La tragedia ha profondamente colpito i colleghi di Adil Belakhdim, ma ha avuto una eco nazionale ed ha ripotato al centro del dibattito il tema dei diritti dei lavoratori del settore logistica, da anni protagonisti di proteste davanti agli stabilimenti. In molti si sono recati a Biandrate per protestare e gli animi si sono surriscaldati quando un addetto alla sicurezza si è fatto intervistare su quanto accaduto. L’uomo stava dicendo di essere arrivato successivamente al momento in cui Belakhdim è stato investito, quando un collega della vittima si è avvicinato facendosi largo tra i microfoni. “Ma ti fai anche intervistare?” ha detto, prima di sferrare uno schiaffo all’addetto. Quando dall'interno dello stabilimento sono state portate fuori alcune casse d’acqua da distribuire nel piazzale in molti si sono rifiutati di prenderle. "Hanno ucciso un nostro compagno e adesso ci danno l’acqua", hanno detto i lavoratori.

È stato nel frattempo fermato il camionista che ha investito Adil Belakhdim: l'uomo si era dato alla fuga senza fermarsi per prestare soccorso neppure davanti all'alt intimatogli da un poliziotto della Digos. I carabinieri lo hanno bloccato poco dopo all'Autogrill dell'A4 tra i caselli di Novara Est e Novara Ovest: si tratterebbe di un uomo di origini campane.

Lecce, ucciso al bancomat durante una rapina, la moglie: "Me l'hanno ammazzato davanti agli occhi"
Lecce, ucciso al bancomat durante una rapina, la moglie: "Me l'hanno ammazzato davanti agli occhi"
Scomparsa Sara Pedri, allontanata anche la viceprimaria che la umiliò in sala operatoria
Scomparsa Sara Pedri, allontanata anche la viceprimaria che la umiliò in sala operatoria
Il capriolo che vive all'aeroporto di Rimini condannato a morte: è un pericolo per gli aerei
Il capriolo che vive all'aeroporto di Rimini condannato a morte: è un pericolo per gli aerei
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni