6.134 CONDIVISIONI
24 Giugno 2021
11:46

Nicola Tanturli, il precedente: un anno fa si allontanò il fratello, fu riportato a casa da un vicino

Nicola è stato dimesso dall’ospedale Meyer di Firenze, dove era stato ricoverato in osservazione: sta bene e potrà tornare a casa. Nel frattempo gli inquirenti voglion fare luce su un precedente: un anno fa ad allontanarsi per circa un chilometro fu il fratellino, all’epoca di tre anni. Lo riportò dai genitori un vicino.
A cura di Davide Falcioni
6.134 CONDIVISIONI

Quella di Nicola Tanturli, il bambino di 21 mesi che si è allontanato dalla sua casa di Palazzuolo sul Senio (Firenze) e che ieri mattina è stato ritrovato, a tre chilometri dall'abitazione della famiglia, da un giornalista de "La Vita in Diretta", rientra certamente tra le storie a lieto fine. Ciò nonostante la Procura vuole ora vederci chiaro e capire come sia stato possibile, per un bimbo di quell'età, percorrere circa 4 chilometri da solo affrontando una giornata torrida e due notti senza cibo né acqua. Per questa ragione è stato aperto un fascicolo d'inchiesta che, per il momento, non prevede nessun indagato né ipotesi di reato: le indagini sono coordinate dal pm Giulio Monferini e a condurle sono i carabinieri di Borgo San Lorenzo, mentre la Procura dei Minori sta valutando se vi siano state eventuali violazioni dei doveri genitoriali.

Il precedente: un anno fa si allontanò il fratellino di Nicola

Mentre tutta Italia tira un sospiro di sollievo per le sorti del bambino gli inquirenti stanno cercando di chiarire alcuni punti oscuri, in primis un precedente allontanamento da casa risalente a circa un anno fa, quando a tentare la "fuga" fu il fratellino di Nicola. Secondo quanto riferisce Repubblica il bambino, all'epoca di 3 anni, in un'occasione si sarebbe allontanato dalla famiglia percorrendo da solo circa un chilometro, fin quasi all’"ecovillaggio" di Campanara.  Solo molto più tardi il padre e la madre si sarebbero accorti della sua "scomparsa" da casa e a riportarlo da loro fu un vicino. La vicenda non è mai stata oggetto di indagine perché non era mai stata denunciata, ma ora che è emersa i carabinieri intendono approfondirla e nei prossimi giorni potrebbero sentire alcuni abitanti della zona.

I punti oscuri nell'allontanamento di Nicola

Stando a quanto rivelato finora dai genitori lunedì Nicola avrebbe avuto un piccolo incidente e si sarebbe fatto male. Intorno alle 19 la madre lo avrebbe messo nel letto della camera matrimoniale, mentre il padre era in un'altra località per badare a delle arnie. La coppia, dopo aver cenato e aver messo nella camera l’altro figlio, sarebbe uscita per far pascolare delle capre e solo a mezzanotte, dunque ben 5 ore dopo, si sarebbe accorta dell'assenza di Nicola. A quel punto — in una zona boschiva e senza alcuna illuminazione — avrebbe cercato il bambino con l’aiuto di alcuni amici e solo alle 9 della mattina seguente hanno dato l’allarme. Un tempo estremamente lungo che ha insospettito non poco gli inquirenti. "Nicola è un bambino forte che girava fuori da solo", ha detto ieri il padre. Di certo, però, andranno chiariti molti aspetti di una vicenda a lieto fine che presenta alcuni punti ancora oscuri. Ad esempio: come mai il bambino, che era stato messo al letto dalla madre, è stato ritrovato ieri con addosso i sandali? E appartiene a Nicola il sangue trovato accanto alla porta di casa Tanturli?

Nicola sta bene: dimesso stamattina dall'ospedale Meyer

Nel frattempo Nicola è stato dimesso dall'ospedale Meyer di Firenze, dove era stato ricoverato in osservazione. "Il piccolo ha trascorso una notte tranquilla in uno dei letti dedicati all'osservazione breve all'interno del pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Meyer. Ha riposato insieme alla mamma. Questa mattina, trascorse le 24 ore necessarie per l'osservazione, le sue condizioni sono apparse buone ed è stato quindi dimesso alle ore 10 circa", scrive l'ospedale in una nota.

6.134 CONDIVISIONI
Voghera, 39enne ucciso dall'assessore, la sorella: "Mio fratello morto e l’assassino a casa"
Voghera, 39enne ucciso dall'assessore, la sorella: "Mio fratello morto e l’assassino a casa"
4.146 di Videonews
Austria, serpente spunta dal water e gli morde i genitali: 65enne finisce in ospedale
Austria, serpente spunta dal water e gli morde i genitali: 65enne finisce in ospedale
Novara, litiga con il vicino di casa per strada e lui lo accoltella: morto 60enne
Novara, litiga con il vicino di casa per strada e lui lo accoltella: morto 60enne
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni