4.125 CONDIVISIONI

Morto l’orso Juan Carrito, il simbolo del Parco Nazionale d’Abruzzo investito da un’auto

“Da Stasera siamo tutti un po’ più poveri perché se ne è andato uno di famiglia” ha dichiarato il Presidente del Parco nazionale d’Abruzzo. La notizia ha sconvolto l’intero parco nazionale ma anche le zone limitrofe dove l’orso Juan Carrito era conosciuto.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
4.125 CONDIVISIONI
Immagine

È morto Juan Carrito l'orso marsicano simbolo del Parco Nazionale d’Abruzzo. L'animale è stato investito e ucciso da un'auto in transito sulla strada statale 17 nei pressi del tunnel di Roccaraso. A darne notizia è stato lo stesso Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise.

L'animale selvatico è rimasto agonizzate sull'asfalto per diversi minuti dopo l'impatto con la vettura, poi è stato soccorso e portato al parco prima di esalare l'ultimo respiro. La tragedia è avvenuta nella serata di oggi, lunedì 23 gennaio, poco prima della Galleria G. Fiore, fuori dal Parco.

Immagine

Terribili le immagini riprese dagli automobilisti di passaggio che hanno chiamato i soccorsi ma inutilmente per l'animale che è morto poco dopo. Gli scatti hanno immortalano l'orso Juan Carrito in agonia al centro della carreggiata sull'asfalto mentre cercava invano di allontanarsi ma senza forze per riuscirsi.

Fortunatamente la persona alla guida della vettura non ha riportato ferite a parte lo shock per l'accaduto. "È sbucato all'improvviso" ha dichiarato la ragazza che si è fermata dopo l'impatto con l'orso.

Sul posto, dopo la chiamate di emergenza, sono intervenuti per i primi soccorsi, Guardiaparco, Carabinieri, Carabinieri Forestali e il veterinario la D.ssa Scioli del Servizio Veterinario di Castel di Sangro ma per l'animale non c'è stato nulla da fare. I soccorritori lo hanno stabilizzato e trasportato nel centro Pnalm di Pescasseroli, ma nonostante le cure non è riuscito a sopravvivere.

La notizia ha sconvolto l'intero parco nazionale ma anche le zone limitrofe dove l'orso Juan Carrito era conosciuto e amato per le sue scorribande nei centri dell'Abruzzo interno. "Da Stasera siamo tutti un po' più poveri perché se ne è andato uno di famiglia" ha dichiarato il Presidente del Parco, Giovanni Cannata.

"Non ci sono parole per quello che è successo. Juan Carrito era un orso problematico ma al Parco abbiamo fatto di tutto, contro tutto e tutti, per dargli una chance e farlo rimanere libero. Ora ci ha lasciato" è il ricordo commosso degli operatori del Parco.

"La perdita rattrista non solo l'Abruzzo ma il mondo intero che ha scoperto l'Abruzzo e la bellezza degli orsi attraverso i numerosi video che lo ritraevano sin da cucciolo con i suoi fratelli e l'orsa Amarena" ha dichiarato invece  il presidente della Regione Marco Marsilio.

La carcassa dell'animale sarà ora recuperato dal personale dello stesso Parco nazionale e trasportato all'Istituto Zooprofilattico per la necroscopia.

4.125 CONDIVISIONI
Malore nell’auto ferma per protesta agricoltori, morto 56enne in Calabria, Sindaco: “Tutto bloccato”
Malore nell’auto ferma per protesta agricoltori, morto 56enne in Calabria, Sindaco: “Tutto bloccato”
Auto finisce in un canale, morto il 20enne Matteo Pittana: indagati i due amici che erano con lui
Auto finisce in un canale, morto il 20enne Matteo Pittana: indagati i due amici che erano con lui
Lite per la compravendita di un'auto sfocia in sparatoria: morto ad Agrigento il 40enne Roberto Di Falco
Lite per la compravendita di un'auto sfocia in sparatoria: morto ad Agrigento il 40enne Roberto Di Falco
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni