Un nuovo anticiclone ha riportato già da qualche giorno l'alta pressione su tutta la penisola con temperature nettamente superiori alle medie stagionali. E le temperature resteranno tali ancora per qualche giorno. Secondo gli esperti de IlMeteo.it, il ritorno dell’anticiclone invernale durerà almeno fino al 10 febbraio, salvo temporanei sbilanciamenti. L'espansione dell'anticiclone sulle regioni italiane porterà tempo stabile su tutta la penisola, con venti deboli e di libeccio sul mar Ligure e alto Tirreno e situazione stabile per molti giorni. Ciò comporterà anche un aggravio della siccità e la presenza di nubi basse o nebbie sempre più diffuse oltre a un progressivo deterioramento della qualità dell'aria.

Le previsioni meteo – In Liguria avremo il noto “effetto Maccaja”, con cielo spesso coperto e pioggia debole diffusa. Al Centro-Sud previsto sole per il resto della settimana mentre nebbie o foschie interesseranno la Pianura Padana. Previste invece piogge deboli o localmente moderate su Liguria e alta Toscana, regioni più direttamente interessante da venti di Libeccio umidi. Nubi basse potranno infine coprire le coste tirreniche e localmente anche quelle adriatiche centrali, specie le marchigiane.

Temperature tenderanno a salire – Secondo Antonio Sanò, direttore e fondatore di IlMeteo.it, “le temperature tenderanno a salire gradualmente giorno dopo giorno, con minime notturne che lentamente abbandoneranno i valori sotto zero, almeno in pianura, e valori massimi che saliranno fino a 17/18° al sud, fino a 15° al centro e non oltre i 10/12° al Nord ove soleggiato”. Secondo i meteorologi un possibile cambiamento del tempo è previsto non prima del 10 febbraio quando una perturbazione atlantica fredda potrebbe riportare la neve sulle Alpi e localmente in pianura. Poi, verso fine mese, potrebbe nuovamente ritornare l’alta pressione con le prime avvisaglie della primavera.