1.283 CONDIVISIONI
23 Novembre 2022
14:12

Medici scoprono che ha due tumori, a utero e cervello: asportati insieme in un intervento da record

I medici del Policlinico di Bari hanno eseguito un unico doppio intervento per rimuovere due tumori – all’utero e al cervello – che affliggevano una paziente già malata di sclerosi multipla. La situazione clinica è stata definita come estremamente rara e complessa.
A cura di Lorenzo Bonuomo
1.283 CONDIVISIONI
Foto di repertorio
Foto di repertorio

Una donna di 59 anni affetta da sclerosi multipla è stata ricoverata al Policlinico di Bari per difficoltà riscontrate nell'uso del linguaggio e nell'attenzione. A seguito dei controlli, i medici hanno scoperto che presentava una rarissima forma di "carcinoma endometriale con metastasi singola cerebrale".

In sostanza, la donna aveva sviluppato un cancro all'utero che a sua volta aveva provocato l'insorgenza di un secondo tumore al cervello.

La paziente aveva manifestato i disturbi circa una settimana prima del ricovero, peggiorati in fretta col passare dei giorni. Una volta arrivata in ospedale, la 59enne è stata trasferita all'unità operativa di neurologia universitaria “L. Amaducci” e sottoposta ad una serie di accertamenti. I controlli avrebbero poi evidenziato la presenza del doppio carcinoma.

A quel punto è stata attivata una task force multidisciplinare, composta da più équipe mediche specializzate: una ginecologica, coordinata dai professori Ettore Cicinelli e Marco Marinaccio, un'altra neurochirugica, diretta dal professor Francesco Signorelli e dal dottor Carlo Del Vecchio, e infine quella anestesiologica, guidata dalla dottoressa Giuliana Primiceri.

La paziente è stata sottoposta a un delicato doppio intervento chirurgico della durata complessiva di otto ore, durante il quale i medici hanno prima asportato l'utero, poi le metastasi cerebrali.

L'operazione è andata a buon fine e la paziente ha avuto anche un buon decorso postoperatorio. Trascorsi 12 giorni in osservazione, la donna è stata trasferita con l'aiuto del personale sanitario presso un altro istituto di riabilitazione.

"Considerando il quadro clinico generale della paziente, è stato necessario un intervento complesso e di alta specializzazione – ha spiegato il professor Ettore Cicinelli, direttore dell’unità operativa di Ginecologia e ostetricia del Policlinico di Bari – per via della situazione di fragilità della donna (dovuta soprattutto alle patologie pregresse n.d.r.) abbiamo deciso di affrontare entrambe le le malattie in un'unica seduta operatoria".

1.283 CONDIVISIONI
Ancona, bimbo di 8 anni ha una malformazione al cervello: operato con la musica di Mozart in cuffia
Ancona, bimbo di 8 anni ha una malformazione al cervello: operato con la musica di Mozart in cuffia
Tumore le porta via il naso, i medici lo ricostruiscono in 3D impiantandolo sul braccio
Tumore le porta via il naso, i medici lo ricostruiscono in 3D impiantandolo sul braccio
Superbonus e quoziente familiare: cosa ha fatto il governo Meloni, spiegato dagli esperti
Superbonus e quoziente familiare: cosa ha fatto il governo Meloni, spiegato dagli esperti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni