È il patrimonio culturale come collegamento tra passato e futuro il tema del saggio breve di carattere artistico-letterario per la prima prova della Maturità 2019. Lo confermano i plichi telematici ricevuti dagli studenti, che hanno finalmente saputo quali sono le tracce ufficiali dell'Esame di Stato.

Il saggio breve artistico letterario per quest'anno ha come tematica il patrimonio culturale italiano, e parte da un estratto di Tomaso Montanari, che nel libro "Istruzioni per l'uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà" analizza lo stato dell'arte del patrimonio culturale italiano.

Patrimonio culturale alla prima prova: il brano di Tomaso Montanari

Dopo aver proposto un brano di Tomaso Montanari tratto da "Istruzioni per l'uso del futuro. Il patrimonio culturale e la democrazia che verrà" (qui l'estratto), agli studenti sono stati posti i seguenti quesiti:

Comprensione e analisi

1. Cosa si afferma nel testo a proposito del patrimonio artistico italiano? Quali argomenti vengono addotti per sostenere la tesi principale?

2. Nel corso della trattazione, l’autore polemizza con la «dittatura totalitaria del presente» (riga 15). Perché? Cosa contesta di un certo modo di concepire il presente?

3. Il passato veicolato dall’intrattenimento televisivo è di gran lunga diverso da quello che ci è possibile conoscere attraverso la fruizione diretta del patrimonio storico, artistico e culturale. In cosa consistono tali differenze?

4. Nel testo si afferma che il patrimonio culturale crea un rapporto speciale tra le generazioni. Che tipo di relazioni instaura e tra chi?

5. Spiega il significato delle affermazioni dello storico dell’arte Salvatore Settis, citate in conclusione.

Produzione

Condividi le considerazioni di Montanari in merito all’importanza del patrimonio storico e artistico quale indispensabile legame tra passato, presente e futuro? Alla luce delle tue conoscenze e delle tue esperienze dirette, ritieni che «la bellezza salverà il mondo» o, al contrario, pensi che «la bellezza non salverà proprio nulla, se noi non salveremo la bellezza»? Argomenta i tuoi giudizi con riferimenti alla tua esperienza e alle tue conoscenze e scrivi un testo in cui tesi e argomenti siano organizzati in un discorso coerente e coeso.

Maturità 2019 prima prova: il saggio artistico-letterario

Il testo argomentativo della prima prova appartiene alla tipologia B delle tracce disponibili per il tema di italiano: consiste nella interpretazione e comprensione di uno o più testi e immagini relative a un determinato argomento di interesse culturale, e nella stesura di un saggio breve in cui traspaiano le riflessioni dello studente.

In base alla nuova normativa, la tipologia B va a sostituire il "vecchio" saggio breve e l'articolo di giornale, inglobando al suo interno tutti gli ambiti del testo argomentativo.

Si tratta di una tipologia di traccia scelta principalmente da chi è bravo nelle materie artistiche e letterarie, e che in questo caso ha la possibilità di portare avanti un discorso interdisciplinare che permetta di evidenziare i collegamenti che intercorrono sempre tra letteratura, arte e storia.

Prima prova Maturità, qual era la traccia dell'anno scorso

In attesa della traccia della prima prova per la Maturità 2019, ricordiamo qual era l'argomento uscito nel 2018 per il saggio breve di ambito artistico-letterario.

All'esame di Stato dello scorso anno, il tema riguardava "La solitudine nell'arte e nella letteratura", con brani estratti dalle opere di Francesco Petrarca, Luigi Pirandello, Salvatore Quasimodo, Alda Merini, Emily Dickinson. Per quanto riguarda le opere d'arte, tra i riferimenti c'erano "Tramonto sul mare" di Giovanni Fattori, "Automat" di Hopper, "Sera sul viale Karl Johan" di Munch. L'anno scorso questa traccia fu tra le più scelte e apprezzate dai maturandi. Sarà così anche quest'anno?