Armando Rocco Mita, un 48enne di San Mauro Forte, in provincia di Matera, è morto questa mattina a causa di un un incidente sul lavoro avvenuto nelle campagne di contrada “Salice”. L’uomo stava manovrando un trattore cingolato su un terreno situato in un’area collinare della cittadina lucana quando all’improvviso, secondo una prima ricostruzione, il suo mezzo di lavoro si è rovesciato e ha schiacciato l’uomo, che è morto all’istante. Sul posto sono intervenuti il personale del 118, i Vigili del fuoco di Ferrandina e i Carabinieri, che hanno avviato gli accertamenti per chiarire la dinamica dell’incidente.

Piacenza, operaio di 51 anni muore schiacciato da un cancello

Quello di San Mauro Forte non è stato l'unico incidente con esito drammatico sul lavoro: questa mattina infatti un operaio di 51 anni ha perso la vita in un cantiere di una casa privata a Croara di Gazzola, all’interno di un quartiere residenziale in località Pizzilgherra. Stando alla prima ricostruzione della dinamica l'uomo, di nazionalità ucraina e residente a Piacenza, sarebbe stato schiacciato da un pesante cancello automatico durante dei lavori di montaggio di una recinzione. Sul posto sono tempestivamente intervenuti i soccorritori del 118 con l’ambulanza della Pubblica S. Agata e anche l’elisoccorso chiamato da Parma. I sanitari si sono prodigati per cercare di rianimare il cinquantunenne ma purtroppo non c'è stato niente da fare. Presenti i carabinieri della stazione di Agazzano che stanno cercando di ricostruire con esattezza la dinamica della tragedia e verificare se siano state rispettate tutte le norme sulla sicurezza dei luoghi di lavoro.