"Abbiamo ritrovato Orlando, è a Roma, sano e salvo. Grazie, grazie di cuore a tutti quelli che ci hanno aiutato e ci hanno dato notizie". Così in un post di FB Letizia Jacopini, mamma di Orlando Caneschi, sedici anni, scomparso ieri dopo aver chiamato proprio la madre dalla stazione ferroviaria di Livorno, in Toscana. Era diretto a casa a Empoli, dove frequenta la scuola e milita nella squadra di pallacanestro Use basket, ma non è mai arrivato. Immediata la denuncia dei genitori, che dopo aver allertato le forze dell'ordine per la scomparsa del minore, hanno subito diffuso un appello sui social network per rivolgersi a chiunque abbia notizie utili al ritrovamento. Il post è stato condiviso migliaia di volte nei gruppi locali e sulle pagine dedicate agli scomparsi. Così scrive mamma Letizia Jacopini:

Mio figlio Orlando di sedici anni è scomparso da ieri pomeriggio. Non abbiamo sue notizie da ieri alle 14.30, quando ci ha chiamato dalla stazione di Livorno. Sarebbe dovuto arrivare a Empoli alle quindici e quaranta, ma non è mai arrivato a casa. Indossa un piumino leggero blu, un paio di jeans chiari, un paio di scarpe ‘Nike'. Ieri aveva un cappellino color ocra quando è salito sul treno a Grosseto, e uno zaino nero. Aveva anche una borsa shopper a fiori beige
È alto 1,90 cm, corporatura robusta, capelli castano chiari. Chiunque lo abbia visto o abbia notizie, per favore mi contatti al 3482624797.

Orlando frequenta la scuola e gioca nella squadra di pallacanestro Use basket Empoli. Per questo, dall'inizio dell'anno scolastico il ragazzo si è trasferito in città, nella foresteria della società, che ha deciso di ospitarlo. Ogni fine settimana rientrava dai suoi familiari. Per la famiglia non ci sarebbero motivi per un allontanamento volontario. Non c'erano tensioni né problemi che giustificassero una ‘fuga'. Si teme che Orlando, 16 anni, possa trovarsi in compagnia di persone adulte, alle quali è rivolto l'appello della famiglia.