Non aveva i soldi necessari ma per queste festività pasquali voleva comunque regalare ai suoi figli le uova di Pasqua con la sorpresa così è arrivata a spingersi fino al furto ma è stata beccata e segnalata alla polizia. Gli agenti accorsi sul posto, però, hanno capito la situazione e non solo non hanno arrestato la donna ma hanno anche avviato un colletta tra di loro per pagare le uova ed evitarle così un denuncia da parte del negoziante.

Il gesto di generosità da parte dei poliziotti in un centro commerciale di Cagliari dove la donna si era introdotta rubando le uova e nascondendole nella carrozzina, dove c’erano pure due gemellini, prima di cercare di superare le casse e i controlli. Impietositi dalla situazione e dopo essersi consultati con i superiori, i poliziotti hanno parlato col direttore del supermercato e alla fine hanno deciso di organizzare una mini colletta tra loro per pagare quei doni per i piccoli e così evitare ulteriori strascichi giudiziari per la mamma.

La donna sembra fosse  già nota alle forze dell’ordine per altri piccoli reati ma questa volta la situazione era diversa e quando la signora ha spiegato il motivo del gesto chiedendo scusa, gli agenti hanno deciso per il gesto di generosità. “L’episodio in questione era particolare. Si è sempre propensi a pensare alla Polizia che arresta o che interviene per punire severamente i reati, ma in questo caso ha prevalso un diverso tipo di approccio, con il motto ‘Insieme tra la gente, esserci sempre’, ovvero valutando caso per caso quel che capita e, spesso, nelle vicende particolari, agendo soprattutto e sempre con il cuore", ha spiegato al quotidiano L'Unione Sarda il dirigente della Squadra Volanti della Questura di Cagliari.