Inizio di settimana all'insegna del maltempo su gran parte dell'Italia, in particolare sul Centro-Nord dove sono attesi temporali e vento forte. Per questo, la Protezione civile ha diramato per domani, lunedì 5 ottobre allerta meteo arancione su Lombardia, Emilia Romagna e Toscana e allerta gialla in 11, cioè Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Umbria, sui restanti settori di Lombardia e Toscana oltre che su parte di Valle d’Aosta, Liguria, Emilia-Romagna e Abruzzo. Ecco, di seguito, l'elenco completo ed aggiornato delle regioni a rischio.

Allerta meteo domani, l'elenco delle regioni

Come si legge sul sito della Protezione civile, sono ben 14 le regioni in relazione alle quali è stata diramata allerta meteo. "Sulla base dei fenomeni previsti e in atto – è il contenuto del comunicato – è stata valutata per la giornata di domani, lunedì 5 ottobre, allerta arancione su alcuni settori di Lombardia, Emilia-Romagna e Toscana. E’ stata inoltre valutata allerta gialla su tutto il territorio di Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Umbria, sui restanti settori di Lombardia e Toscana oltre che su parte di Valle d’Aosta, Liguria, Emilia-Romagna e Abruzzo". Per tre regioni, dunque, l'allerta è arancione, sia per quanto riguarda i temporali che per il rischio idrogeologico e idraulico. Si tratta di:

  • Emilia Romagna: Pianura e bassa collina emiliana occidentale;
  • Lombardia: Media-bassa Valtellina, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche, Laghi e Prealpi Varesine, Valchiavenna;
  • Toscana: Serchio-Garfagnana-Lima, Serchio-Costa, Lunigiana, Serchio-Lucca, Versilia.

Su altre regioni l'allerta diramata è di livello giallo:

  • Abruzzo: Bacino dell'Aterno, Marsica, Bacino Alto del Sangro;
  • Emilia Romagna: Bacini emiliani occidentali, Bacini emiliani orientali, Bacini romagnoli, Bacini emiliani centrali;
  • Friuli Venezia Giulia: Bacino di Levante / Carso, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino del Livenza e del Lemene;
  • Lazio: Aniene, Bacini Costieri Sud, Bacino del Liri, Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Bacini di Roma;
  • Liguria: Bacini Liguri Marittimi di Levante, Bacini Liguri Padani di Levante, Bacini Liguri Marittimi di Centro;
  • Toscana: Mugello-Val di Sieve, Ombrone Gr-Alto, Ombrone Gr-Medio, Valdarno Inf., Valdelsa-Valdera, Arno-Costa, Valdichiana, Etruria, Fiora e Albegna, Fiora e Albegna-Costa e Giglio, Isole, Arno-Casentino, Arno-Valdarno Sup., Arno-Firenze, Bisenzio e Ombrone Pt, Etruria-Costa Nord, Etruria-Costa Sud, Reno, Romagna-Toscana, Valtiberina, Ombrone Gr-Costa;
  • Trentino Alto Adige: Provincia Autonoma di Trento;
  • Umbria: Trasimeno – Nestore, Chiani – Paglia, Chiascio – Topino, Nera – Corno, Alto Tevere, Medio Tevere;
  • Veneto: Adige-Garda e monti Lessini, Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone, Piave pedemontano, Livenza, Lemene e Tagliamento, Basso Piave, Sile e Bacino scolante in laguna, Basso Brenta-Bacchiglione e Fratta Gorzone;
  • Lombardia: Bassa pianura occidentale, Valcamonica, Alta Valtellina, Laghi e Prealpi orientali, Nodo idraulico di Milano, Pianura centrale, Alta pianura orientale, Bassa pianura orientale, Appennino pavese.

Previsioni meteo di domani, lunedì 5 ottobre

Dopo il weekend di pioggia, che ha messo in ginocchio soprattutto il Nord Ovest dell'Italia, a partire da domani lunedì 5 ottobre i temporali si sposteranno anche sul Nord Est, con piovaschi sparsi su Liguria di Levante, alta Toscana e zone interne del Centro. Si tratterà di fenomeni localizzati e di breve durata. Da segnalare la possibilità di nevicate sulle Alpi, oltre i 1600/1700 metri di quota. Altrove ci sarà invece una prevalenza di tempo variabile con temperature diffusamente oltre le medie, specie su Puglia, Calabria e Sicilia.