Le temperature nella giornata di domani saranno torride in gran parte dell'Italia, anche l'instabilità persisterà in diverse regioni settentrionali dando vita a temporali che risulteranno più frequenti e intensi a ridosso dei settori alpini e prealpini delle regioni nord-occidentali, interessando anche le pianure adiacenti. Per questa ragione, sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. "I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it)", spiega la Protezione Civile.

A partire da domani mattina, mercoledì primo luglio, si attendono precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte e Lombardia, soprattutto sui relativi settori centro-settentrionali. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. "Sulla base dei fenomeni previsti e in atto – spiega nel suo avviso la Protezione Civile – è stata valutata per la giornata di domani allerta gialla per rischio temporali su gran parte del Piemonte e della Lombardia".

Al centrosud temperature fino a 42 gradi

Sulle altre regioni italiane invece si attende un aumento del caldo con l’arrivo dell’annunciato anticiclone africano. Il sole sarà prevalente al Centro-Sud, dove le temperature supereranno anche i 40 gradi soprattutto in Sicilia e Sardegna, e in particolare in città come Oristano e Siracusa.